Buoni motivi per mangiare la frutta secca

Vota questo articolo
(1 Vota)
Mangiare frutta secca fa bene

 La frutta secca, infatti dà energia, riduce il rischio di tumore o  malattie cardiache ed è utile nella dieta per chi soffre di colesterolo alto o ipertensione, grazie alla presenza degli acidi grassi Omega-3 e Omega-6, oltre alla vitamina E.

La dose giornaliera raccomandata è di 30-40 grammi, ma a quanto equivale?

Se ci riferiamo alle noci sono circa 5 noci al giorno e contengono vitamine B, folati e anche ferro.

Per le mandorle invece sono circa 23 al giorno, sono una buona fonte di rame che aiuta a proteggere le cellule  dall'attacco dei radicali liberi.


Per le nocciole sono circa 26 e sono ricche di vitamina E e hanno elemento protettivo per il nostro organismo, proteggendo il nostro corpo dallo stress ossidativo. Sono fonte di vitamina B6 che ha importanti funzioni per il sistema nervoso
centrale.

Per i pistacchi sono 25 al giorno, hanno molto rame, magnesio che aiuta a combattere la fatica e regola lo stress, il  nervosismo e l'insonnia.

Per gli arachidi sono 24 al giorno e sono una fonte di proteine vegetali e ferro

I momenti migliori per consumare frutta secca sono la mattina a colazione o come merenda di metà mattina.

La frutta secca è particolarmente consigliata agli studenti che svolgono un'intensa attività fisica e agli anziani, per l'apporto di energia.