Martedì, 14 Aprile 2015 12:47

In ciociaria l’acqua costa più dell'oro

Vota questo articolo
(0 Voti)



Gli utenti ciociari sono disperati. C'è chi ha ricevuto fatture anche da 25mila euro. CODICI e Konsumer annunciano una manifestazione per metà giugno

 




Frosinone, 14 aprile 2015 - Nella provincia di Frosinone il mal contento degli utenti del gestore idrico Acea Ato 5 cresce sempre di più. Allo sportello di Ceprano dell'associazione Codici vengono segnalati almeno 15 casi al giorno. Molti lamentano bollette con cifre astronomiche.
"Un signore di Veroli si è rivolto a noi per una fattura dell'Acea da 25mila euro, una signora di Alatri invece con una da 10.600 euro da pagare entro 15 giorni, motivata dal gestore per colpa di una perdita nel giardino e dallo stesso minacciata del distacco dell‘acqua. Infine un signore di Anagni ha segnalato una bolletta da 6.900 euro", dichiara Enrico Di Battista delegato CODICI Frosinone.

"Tutti gli utenti ciociari possono continuare a rivolgersi al nostro sportello di Ceprano in Via Bixio, 6 oppure telefonando allo 0775 950574 in vista della manifestazione che vogliamo organizzare, insieme a Gianni Nardone, delegato di Frosinone dell'associazione Konsumer, a metà giugno , dove invitiamo tutti i sindaci e i cittadini della provincia di Frosinone che potranno telefonare a i seguenti numeri per l’adesione,
CODICI continua a raccogliere inoltre le adesioni alla class action contro Acea Ato 5 lanciata a marzo.


 

codici-dacci-il-5