Giovedì, 06 Aprile 2017 12:11

Roma: tonno scaduto e pesce mal conservato in ristorante etnico Per tutelare la salute dei consumatori necessari controlli più stringenti

Vota questo articolo
(0 Voti)
I militari della Direzione marittina – Guardia Costiera di Civitavecchia, nel corso di un controllo in un noto ristorante di cucina etnica del centro della Capitale, hanno rilevato gravi irregolarità sulle modalità di conservazione di prodotto ittico destinato alla clientela.

In particolare, tonno di razza “pizza gialla”, è stato rivenuto “scongelato all'interno della cella frigo del locale, ancora conservato nella confezione di cellophane, con presenza di acqua post-congelamento mista a sangue, la cui data di scadenza per il consumo è risultata superata da oltre un mese”.

Una gravissima violazione della normativa che regola la filiera della pesca e della tracciabilità del prodotto ittico che mette a repentaglio la salute del consumatore.
Il pessimo stato di conservazione, ben oltre la data di scadenza e la colorazione innaturale assunta dal prodotto ittico, compromette in maniera grave la sicurezza alimentare.

Si tratta di negligenze molto pericolose, l'Associazione Codici ritiene, dunque, necessari controlli più stringenti da parte della autorità competenti, affinché prodotti potenzialmente dannosi per la salute dei consumatori non finiscano sulle tavole delle nostre cucine e ci vengano proposti all'interno dei ristoranti.

Codici, inoltre, mette in allerta i consumatori affinché prestino sempre attenzione ai prodotti che vengono serviti, per scongiurare la temuta intossicazione alimentare.

L'Associazione Codici resta a disposizione di tutti i consumatori. Per qualsiasi segnalazione scrivete al link o contattate il numero 06.55301808 http://www.codici.org/alimentare.html o al numero 06.55301808.


codici-dacci-il-5