Venerdì, 20 Ottobre 2017 08:10

I prodotti contraffatti sono ormai ovunque, come possiamo difenderci?

Vota questo articolo
(1 Vota)
I prodotti falsi ormai coprono una grande fetta del commercio mondiale.


Il produttore maggiore di prodotti falsificati e piratati è la Cina, che li distribuisce in tutto il mondo, passando per Hong Kong, Emirati Arabi Uniti e Singapore dove questi prodotti transitano. 

Le categorie distribuite sono: prodotti alimentari, farmaceutici, profumeria, cosmetici, pelletteria, borse, indumenti e tessuti, calzature, gioielleria, apparecchiature elettriche ed elettroniche, dispositivi ottici, fotografici, medici e giocattoli. La Cina è al primo posto quasi di tutte queste categorie.



L'India è al primo posto nei prodotti farmaceutici, i quali hanno come destinazione principale i Paesi dell’Africa subsahariana, mentre i Paesi sviluppati sono la destinazione principale dei prodotti elettronici.

La Turchia è un produttore rilevante per gli articoli di pelle, alimenti e cosmetici, che distribuisce in Europa. 

Questi prodotti sono realizzati con sostanze scadenti, presenti in diversa proporzione rispetto a quanto riportato in etichettatura e, nei casi più gravi, anche sostanze tossiche o pericolose per la salute. Mentre può capitare che un cosmetico sia semplicemente inutile, poiché realizzato con sostanze di bassa qualità, può anche accadere che all’interno dei prodotti per l’igiene personale siano presenti degli elementi dannosi per l'organismo.


Per quanto riguarda i farmaci potrebbero contenere quantità di principio attivo inferiori a quelle indicate in etichetta, oppure esserne del tutto privi. In quei casi, la truffa è economica e non permette la guarigione, principalmente c'è lo zucchero può essere innocuo se non si soffre di diabete perciò chi è affetto da questa patologia dovrebbe evitare di assumere questi prodotti al di fuori dei controlli sanitari.

Un altro campo che viene molto contraffatto ed è estremamente dannoso sono i giochi per bambini dove sono presenti sostanze chimiche che hanno la proprietà di ammorbidire la plastica. Per via di questo effetto, vengono utilizzati all’interno di quei prodotti che, per necessità, devono essere morbidi e flessibili. Ci sono sostanze estremamente pericolose per la salute, soprattutto quella dei più piccoli: evidenze scientifiche hanno dimostrato la loro dannosità a livello del fegato e dei reni, con problemi anche a carico dell’apparato riproduttivo.

Anche gli elettrodomestici sono prodotti ad alto contenuto di rischio poiché vengono utilizzati materiali scadenti, non conformi alle norme di sicurezza, difetti di progettazione e costruzione: esistono dei prodotti tecnologici dai quali tenersi decisamente alla larga!

Il settore tessile è uno dei più colpiti dal commercio illegale. Ogni anno migliaia di tonnellate di prodotti contraffatti entrano in Italia e vengono commercializzati per lo più da commercianti ambulanti, creando danni economici e di immagine gravissimi alle aziende detentrici dei marchi. Principalmente sono prodotti cinesi
I prodotti, oltre ad essere falsi, sono spesso trattati con sostanze chimiche non idonee al contatto con la cute umana, e possono dare origine a fenomeni allergici o di intossicazione. Ci sono sostanze che hanno un effetto cancerogeno, questo perché vengono utilizzati materiali scadenti a un basso costo. 

Anche la bigiotteria a basso costo ha problemi relativi alla salute: un esempio è dato dalle concentrazioni spesso molto elevate di nickel all’interno di anelli, orecchini o bracciali. Nelle persone sensibili l’esposizione a quantità eccessive di questo metallo può causare reazioni allergiche e gravi dermatiti.

I consigli per evitare di trovarsi in queste situazioni dannose per la nostra salute sono di controllare sempre le etichette, non fidarsi di prezzi troppo bassi, controllare la provenienza dei prodotti.



La produzione e la vendita di tali prodotti mina continuamente l'incolumità dei consumatori, mettendo in grave pericolo la loro salute: per tale motivo, Codici chiede alle autorità competenti che siano intensificati in modo stringente i controlli, soprattutto se si considerano le nuove tendenze in materia di contraffazione emerse dagli ultimi sequestri.

L'Associazione Codici, da lungo tempo in prima linea nella lotta alla contraffazione, mette in allerta i consumatori e resta a disposizione per ogni segnalazione al numero 0655301808.
codici-dacci-il-5