L’Europa in questi ultimi anni, con l’invasione dei migranti, si è letteralmente divisa, costruendo barriere e muri contro la valanga africana e mediorientale.
Pubblicato in Controluce
A Lisbona, se vai a sentire il Fado, devi prepararti ad un rito un po’ antico.
Pubblicato in Controluce

Sembra non aver fine l'ondata di disagi per i clienti Ryanair. La low cost irlandese - prima compagnia in Italia per passeggeri trasportati, è alle prese con uno dei momenti più difficili della sua storia; nel mirino questa volta è finita proprio l'Italia, con 11 rotte cancellate da Nord a Sud, su un totale di 34 destinazioni in tutta Europa.

Pubblicato in Cronaca
Giovedì, 15 Giugno 2017 14:33

Roaming addio definitivo dal 15 Giugno

Via libera definitivo a un accordo con gli Stati membri per l’abolizione dei sovrapprezzi sul roaming in tutto il continente.Rimosso anche l’ultimo ostacolo per dire addio alle tariffe di roaming nell’Unione Europea. Il Parlamento ha compiuto l’ultimo passo per arrivare alla fine del sovrapprezzo delle chiamate, degli sms e della navigazione internet, con il via libera definitivo a un accordo con gli Stati membri per mettere un tetto ai prezzi all’ingresso che vengono applicati dagli operatori su telefonate e dati.

La data: il 15 giugno
L’abolizione del sovrapprezzo del roaming entrerà effettivamente in vigore il 15 giugno prossimo e permetterà ai consumatori di chiamare, inviare sms e navigare su internet attraverso i telefoni mobili allo stesso prezzo che in patria quando viaggiano in un altro paese dell’Ue.

Le tariffe
In base all’accordo, quindi, dal 15 giugno 2017 il prezzo all’ingrosso (quello che vale nelle transazioni tra gli operatori) scenderà dagli attuali 50 euro per Giga a 7,7 euro. Il ribasso proseguirà: sei euro dal primo gennaio 2018, 4,5 euro dal primo gennaio 2019, fino al raggiungimento della cifra di 2,5 euro per Gigabyte a partire dal 2022.

 

Pubblicato in Telefonia
Giovedì, 25 Maggio 2017 08:06

Bce, robe da matti!

Nell'area euro oltre un attivo su sei, il 18 per cento, risulta coinvolto dal problema della disoccupazione o della sotto occupazione. Lo rileva la Banca centrale europea, che...
Pubblicato in Professione Consumatore
Giovedì, 16 Marzo 2017 14:32

La UE vuole 60 miliardi dalla Gran Bretagna

La UE vuole 60 miliardi dalla Gran Bretagna per uscire dall’Unione. Si tratta dei versamenti che la Gran Bretagna -prima delle decisioni connesse al referendum- si era impegnata a versare fino al 2023 e che adesso la UE li pretende tutti assieme mentre il governo di Londra asserisce che non dovrebbero essere dovuti perché il Regno Unito non sarà più parte dell’Unione.
Pubblicato in L’economia del futuro

Il 21 febbraio si terrà a Roma - presso la sede del G.S.E. (Viale Maresciallo Pilsudski, 92) il convegno su "Il consumatore di elettricità in Europa, com’è e come sarà" organizzato da Codici in collaborazione con AISFOR, Canale Energia e UNC.

Pubblicato in Energia
Finalmente insieme alla libertà di spostarsi all'interno dell'Unione Europea è arrivata la libertà di usare internet all'estero senza dover incorrere a costi extra prosciuga-credito telefonico. Siamo sicuri?
Pubblicato in Telefonia
Praticamente niente in: Austria - Germania – Grecia – Norvegia – Svezia – Finlandia E Danimarca.
Pubblicato in Accademia Kronos
Sabato, 19 Novembre 2016 09:33

Nessuna politica energetica

Consumiamo l’energia elettrica più cara in Europa e la domanda é in calo da anni.

Pubblicato in Consumare Informati
Pagina 1 di 2