Rete Consumatori Lazio chiede che si faccia luce e si chiarisca la posizione dei funzionari infedeli, in merito alla vicenda che ha portato alla ribalta la truffa dei piani di zona di Monte Stallonara, che vede coinvolti i responsabili delle cooperative edilizie e l’ufficio tecnico del Comune (Ufficio programmazione e attuazione urbanistica), per truffa aggravata e abuso d’ufficio.

La rete delle Associazioni del Lazio costituita da Aeci, Assoutenti, Casa del Consumatore, Codici, Konsumer e Primo Consumo, si costituirà parte civile nel procedimento seguito dal Pubblico Ministero Alberto Galanti avente ad oggetto la truffa dei piani di zona di Monte Stallonara

Crolla un ponte sulla A14 all’altezza del km 235 tra Camerano e Ancona sud, dove si stavano facendo dei lavori di ristrutturazione per ampliare a 3 corsie l’autostrada.
Roma si sa, si porta dietro il problema delle buche da decenni. Cure palliative sono state propinate negli anni senza riuscire a risolvere il problema alla radice, ma tamponando qua e là veri e propri crateri grazie ai quali, le macchine normali danneggiano le sospensioni, i centauri spesso, cadono proprio dentro.
Rete Consumatori Lazio (Aeci, Assoutenti, Casa del Consumatore, Codici, Konsumer e Primo Consumo) ha deciso di costituire un pool di avvocati al fine di risolvere le problematiche relative all’edilizia popolare sugli immobili venduti in base al c.d. PREZZO MASSIMO DI CESSIONE, ossia un prezzo che avrebbe dovuto essere calmierato.

Come precedentemente affermato nei nostri comunicati sul nuovo stadio della Roma, Codici non è contraria a priori allo stadio in sé, ma a tutto ciò che deriva da un progetto su cui aleggiano molte ombre.