L'Antitrust avvia un'istruttoria nei confronti di Telecom Italia e Fastweb a causa di una possibile violazione del divieto di accordi restrittivi della concorrenza nel mercato interno.
Con il decreto legislativo 6 agosto 2015, n. 130, che recepisce la direttiva europea 2013/11/UE, sono state apportate sostanziali modifiche alla parte V del d.lgs. 6 settembre 2005, n. 206 (Codice del Consumo).
Si terrà il prossimo 6 febbraio 2017, dalle ore 11.00 alle 13.00, a Roma presso la Sala Rossa dell’Istituto Luigi Sturzo, Via delle Coppelle 35, la conferenza stampa finale del progetto “Bonus a sapersi”, promosso da Acu, Adiconsum, Adoc, Associazione Utenti Radiotelevisivi, Assoconsum, Assoutenti, Cittadinanzattiva, Codacons, Codici, Confconsumatori, Federconsumatori, Lega Consumatori, Movimento Consumatori, Movimento difesa del cittadino, Unione Nazionale Consumatori.

Per il consumatore è fondamentale acquisire una certa dimestichezza nel leggere la propria bolletta di energia elettrica, al fine di capire cosa paga e che significato hanno le differenti voci.

Il risarcimento previsto da Acea, dopo 12 anni di disagi, disservizi e importi spropositati, ammonta alla ridicola cifra di 120 euro.
Come ribadito ieri, Codici ha intrapreso l’azione collettiva contro e-distribuzione (ex Enel distribuzione), responsabile della rete in medio-bassa tensione e Terna responsabile della rete in alta tensione, per chiedere il risarcimento dei danni extra rispetto agli indennizzi automatici già previsti in bolletta. Inoltre, Codici vuole capire di chi sia la responsabilità dei disagi che si sono venuti a creare in questi giorni per le popolazioni abruzzesi, rimaste in quasi 200mila senza luce.
codici-dacci-il-5