Mercoledì, 02 Agosto 2017 14:41

Subentro contratto energia: cos'è e come si richiede

Vota questo articolo
(0 Voti)
Che cos’è il subentro?

Il subentro, a differenza della voltura, è l’attivazione della fornitura da parte di un nuovo cliente e con qualsiasi società di vendita in seguito alla cessazione del contratto da parte del precedente cliente, che ha richiesto anche la disattivazione del contatore.

Come si richiede un subentro?
La richiesta di subentro va presentata alla società di vendita scelta, secondo le modalità previste dalla stessa. La società di vendita provvederà ad inviare la richiesta di attivazione al distributore territorialmente competente entro 2 giorni lavorativi. Il distributore, a sua volta, provvede all’esecuzione della prestazione di attivazione entro 5 giorni lavorativi.

Quanto costa effettuare un subentro?
I clienti con un contratto a condizioni regolate dall’Autorità (maggior tutela) devono pagare alla società di vendita:
• un contributo fisso pari a 27,03 € a copertura di oneri amministrativi (che vengono richiesti a favore del distributore);
• un contributo fisso pari a 23 € ;
• l’imposta di bollo sul nuovo contratto, pari a 16,00 €, come previsto dalla normativa fiscale in vigore.

L’esercente la maggior tutela inoltre richiede al cliente finale, al momento della stipula del contratto, un deposito cauzionale o altra garanzia equivalente; l’ammontare del deposito cauzionale non può essere addebitato al cliente finale che richieda la domiciliazione bancaria, postale o su carta di credito della bolletta.
I clienti che hanno scelto il mercato libero devono pagare alla società di vendita:
• un contributo fisso pari a 27,03 € a copertura di oneri amministrativi (che vengono richiesti a favore del distributore);
• un eventuale addebito dei costi per la prestazione commerciale come indicato nei singoli contratti.
L’esercente può comunque richiedere al cliente, al momento della conclusione del contratto, un deposito cauzionale o altra garanzia, come indicato nei singoli contratti, e, nei casi previsti dalla normativa fiscale, il pagamento dell’imposta di bollo pari a 16,00 €.
codici-dacci-il-5