La Commissione antimafia il primo marzo scorso ha sequestrato gli elenchi degli iscritti calabri e siciliani alla Gran Loggia d’Italia, sostanzialmente per accertare se vi sia o meno un’infiltrazione da parte di organizzazioni criminali. Ovviamente attendiamo che le indagini facciano il loro corso.

L’Associazione Codici dopo anni in cui si è occupata dei canili di Roma, ed ha atteso per quattro anni che venisse fissata l’udienza al Tar, di cui ancora ovviamente non ci è pervenuta notizia, vuole sapere cosa sia successo in questi venti anni in cui altro non abbiamo visto se non inefficienze e violazione dei principi di libera concorrenza.

Il Giudice per l’Udienza Preliminare ha ammesso la costituzione in giudizio, come parte civile danneggiata dal reato di associazione a delinquere finalizzata alla truffa, sia dell’Associazione Codici che di tutti coloro che erano stati vittime del raggiro posto in essere dagli imputati e si erano costituiti in giudizio tramite i legali messi a disposizione dall’Associazione.

Prodotti a prezzi scontatissimi, grandi firme che diventano accessibili a tutti, un risparmio che può raggiungere addirittura il 90%: un vero e proprio specchietto per le allodole che rischia di far cadere in trappola centinaia di utenti.

"Le delegazioni territoriali della Provincia di Frosinone dell'Associazione dei Consumatori Codici Onlus sono orgogliose di comunicare la nomina ufficiale del Segretario Provinciale Giammarco Florenzani quale membro della Consulta dei Consumatori ed Utenti istituita presso la Regione Lazio".

Domani giovedì 9 febbraio dalle ore 15:30 alle ore 18:30 si terrà a Velletri, presso l’aula polifunzionale del Tribunale Civile, sito in P.zza Giovanni Falcone 1, il Convegno su “CLASS ACTION: aspetti normativi, processuali ed ipotesi di riforma”, promosso dal Movimento Forense della sezione di Velletri e L’associazione Codici. Ai partecipanti al Convegno verranno accreditati n. 3 crediti formativi riconosciuti dal COA Velletri ai fini della formazione continua.

codici-dacci-il-5