Martedì, 18 Ottobre 2016 12:31

Attenzione alle truffe nascoste in video e photo gallery. Cliccando su “avanti” sottoscrivete, senza saperlo, un abbonamento che si addebiterà sul conto telefonico

Vota questo articolo
(1 Vota)

L'ennesima truffa online questa volta si nasconde in due link su Facebook che potrebbero sembrare assolutamente innocui all'occhio del cybernauta meno attento.

 

Si tratta di una photo gallery contenente le immagini dei gatti più costosi al mondo, e di un video che invita l'utente a vedere i 10 cani più belli del mondo. Chiunque abbia un briciolo di curiosità sarà spinto a cliccare immediatamente sul pulsante "avanti".

Non fatelo assolutamente!
In questo modo, infatti, ci si abbona automaticamente ad un servizio settimanale che addebiterà sul vostro conto telefonico il pagamento. I termini e le condizioni per abbonarsi al servizio sono ingannevolmente posizionate in piccolo, in fondo alla pagina, in modo che quasi nessun utente possa notarli e rendersi conto di quanto sta realmente accettando.

Il servizio prevede un addebito del costo sul conto telefonico e scopriamo che i costi dei servizi in abbonamento vanno da 5 a 7 euro a settimana se si sfoglia la photo gallery e addirittura 5 euro al giorno in seguito alla visione del video.

Questi servizi spesso si attivano a nostra insaputa oppure li attiviamo noi stessi per sbadataggine, e in breve tempo ci prosciugano l'intero credito senza possibilità di disdirne la frequenza o bloccare totalmente il servizio a cui ci siamo abbonati.

Per evitare di cadere in queste trappole di cui il web è pieno, Codici suggerisce, innanzitutto, di stare sempre in guardia:

  • evitare di cliccare sui banner pubblicitari se non si vuole attivare il relativo abbonamento;monitorare costantemente il proprio credito per controllare eventuali addebiti sospetti;
  • si può preventivamente installare un'applicazione per bloccare la pubblicità, come AdBlock;
  • se distrattamente aveste cliccato su 'avanti' e ora vi ritrovaste a dover pagare un abbonamento settimanale senza alcuna consapevolezza o intenzionalità, bisogna che contattiate immediatamente il vostro operatore telefonico per disdire il servizio e bloccare l'addebito. Notificando l'accaduto, inoltre, si può richiedere il rimborso di eventuale credito sottratto;
  • vi suggeriamo, inoltre, di richiedere all'operatore il “Barring”, che viene anche chiamato blocco degli sms premium: in questo modo impedirete tutti gli sms a pagamento non richiesti.


In caso in cui l'operatore non risponda o risponda negativamente e, di conseguenza, e non si riesca a disattivare il servizio non richiesto, l'Associazione Codici resta a disposizione di tutti i consumatori, alla sez. reclami http://www.codici.org/reclamo-telefonia.html.

codici-dacci-il-5