Colleferro, cittadina funestata dai veleni e avvolta da un senso di impunità per i dirigenti dell’inceneritore che sono accusati di aver bruciato di tutto e di aver falsificato i dati

Dalla CEI ce lo aspettavamo un parere contrario, ma il Ministro della salute che parla del provvedimento della Regione Lazio come “discriminatorio” dal momento che «la legge prevede di cambiare idea nel corso della carriera lavorativa», ci pare insensato sia in quanto Ministro della sanità che come donna.

L'assunzione di due medici non obiettori da parte della Regione Lazio all’Ospedale San Camillo per garantire l’applicazione della legge 194 sull’interruzione di gravidanza è finalmente un provvedimento condivisibile, in quanto è doveroso garantire un servizio pubblico previsto per legge.

L’Associazione Codici, oggi 15 febbraio, è intervenuta presso la Commissione Igiene e Sanità del Senato per intervenire nell’ambito dell’esame delle due proposte di legge n. 499/2013 e 500/2013, ritenendo che esse non avvicinino affatto la normativa dei farmaci utilizzati nel trattamento veterinario a quelli utilizzati nel trattamento umano e meno che mai garantiscono pari tutela di salute a condizioni decisamente economiche, sia per gli utenti che per il sistema sanitario veterinario nel suo complesso.

L’Associazione Codici esprime tutta la sua preoccupazione per la possibile approvazione alla Camera del Ddl 2224 sulla responsabilità dei medici, da Codici ribattezzata #Salvamedici

L’Associazione CODICI – Centro per i Diritti del Cittadino, ha registrato in queste settimane ritardi e disservizi vari con varie denunce fatte dagli utenti soprattutto attraverso i social e gli organi di stampa, fatti che riguarderebbero il locale nosocomio trapanese S’Antonio Abate di Trapani.
codici-dacci-il-5