Pochi giorni fa, su Whatsapp, è giunta una nuova notifica riguardante i dati della privacy.

Codici segnala “3” all’Antitrust per pratica commerciale scorretta.
I consumatori sono costretti a scegliere se pagare o disattivare un’offerta che gli spettava da contratto.

 

Recentemente il Garante per le Comunicazioni ha chiesto una regolamentazione per le più famose applicazioni di messaggistica istantanea per smartphone, tra cui Whatsapp, Telegram, Messenger, Viber e WeChat.

Si paga ogni 28 giorni, ma che fine ha fatto la favola del “per sempre”?

codici-dacci-il-5