In seguito al deragliamento del treno Cremona - Milano avvenuto il 25 gennaio, l’Associazione CODICI Lombardia ha avviato un’Azione Collettiva per risarcire i pendolari che erano presenti sul convoglio.

Pubblicato in Trasporti
Intorno alle 7 di questa mattina, 25 gennaio 2018, nei pressi di Milano, tra le stazioni di Pioltello e Segrate, un treno delle ferrovie Trenord è deragliato.
Pubblicato in Trasporti
Sembrava un investimento sicuro, quello spacciato dal manager esperto di finanza che, tra le numerose amicizie stellari, millantava quelle con star dal calibro internazionale, e che era riuscito a convincere numerosi investitori, tra cui molti anziani, a comprare le quote per la costruzione di uno spettacolare Resort a 8 stelle in un atollo caraibico del Belize, un vero e proprio angolo di paradiso.
Pubblicato in Economia e Finanza

 

Mentre si avvia a conclusione la lavorazione delle istanze presentate nel 2015, le Entrate si preparano ad accogliere le nuove domande di collaborazione volontaria introdotta dalla legge n. 186 del 2014, i cui termini sono stati riaperti dal Dl 193/2016 (“voluntary-bis”) con riferimento alle violazioni commesse entro il 30 settembre 2016 e la cui bozza di istanza e le istruzioni per l’adesione sono consultabili sul sito www.agenziaentrate.gov.it e aperte alle osservazioni degli operatori del settore all’indirizzo di posta elettronica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Dopo questo periodo di consultazione, il modello definitivo sarà approvato entro il prossimo 2 gennaio.

Abbiamo chiesto maggiori informazioni all’esperto di CODICI Lombardia, il Dottore Commercialista Franco Borrini: “la riapertura della voluntary estende la regolarizzazione anche ai contanti o valori al portatore o alle detenute in cassette di sicurezza. Le istanze potranno essere presentate fino al 31 luglio 2017, mentre per integrare la documentazione e fornire le informazioni aggiuntive ci sarà tempo fino al 30 settembre 2017 - continua il Dott. Borrini - Si potranno sanare le violazioni commesse fino al 30 settembre 2016 e pagare in autoliquidazione entro il 30 settembre 2017, in unica soluzione o rateizzare l'importo in tre rate mensili di pari importo, con il pagamento della prima rata entro il 30 settembre 2017”.

Dunque in attesa dell’apertura del canale telematico per la trasmissione del nuovo modello, l’Agenzia delle Entrate fa sapere che coloro che intendono inviare l’istanza di collaborazione volontaria possono utilizzare il “vecchio” modello n. 13193 del 30 gennaio 2015.

Codici Lombardia è a disposizione di tutti i cittadini, utenti e consumatori allo 02/36503438, a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  oppure sul sito internet www.codicilombardia.org.

Pubblicato in Economia e Finanza
Raccogliamo e diffondiamo la segnalazione di un’utente di Facebook che scrive sul gruppo Cerco casa a Milano che si rivolge a tutti gli studenti, lavoratori e cittadini che sono in cerca di una casa, stanza o posto letto a Milano. Basta leggere la segnalazione per rendersi conto del pericolo corso:
 
ATTENZIONE IN PARTICOLARE PER LE DONNE: Se trovate annunci di affitto appartamenti a Milano Subito.itda un privato di nome Simi, NON contattate. Dopo tre giorni di mail in cui mi faceva domande apparentemente per valutarmi "degna" di affittare la sua casa, ho ricevuto la telefonata e quando ho specificato che a visionare l'appartamento che lui proponeva non sarei stata da sola, ho ricevuto insulti e minacce. In seguito ad una segnalazione al sito e alla polizia postale, è venuto fuori che la persona è un maniaco plurisegnalato che adesca ragazze su internet, in particolare minorenni. Abbiate sempre occhio quando cercate annunci e soprattutto non andate mai a vedere case da sole!
 
Purtroppo, nel mare delle infinite richieste e annunci online, il pericolo di incorrere in truffe o in casi molto più gravi, come quello segnalato dalla vittima in questione, è sempre dietro l’angolo, bisogna pertanto tenere sempre gli occhi aperti e premunirsi: innanzitutto visionare gli appartamenti sempre in compagnia e mai da soli. “Nel caso segnalato - sostiene Davide Zanon, Segretario Regionale di CODICI Lombardia - possiamo dire che neanche il fatto di ritrovarsi in un gruppo chiuso, moderato e che garantisce una certa sicurezza tra gli utenti, basta a scongiurare il pericolo di incorrere in truffe o peggio perciò è bene ribadire i consigli sempre validi da seguire: consultare siti affidabili, diffidando di offerte troppo vantaggiose e non in linea con il mercato e utilizzare metodi di pagamento tracciabili e sicuri, oltre che per le donne non presentarsi mai agli appuntamenti da sole”.
 
Codici Lombardia raccomanda di prestare la massima attenzione ad ogni tipo di annuncio online e di segnalare alle Autorità competenti tutti i casi del genere.
Siamo a disposizione di tutti i cittadini, consumatori e utenti vittime di truffe o raggiri allo 02/36503438 oppure all’indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. . Consultate il nostro sito: www.codicilombardia.org.
Pubblicato in Famiglia
E’ della scorsa settimana la notizia di un uomo, che di ritorno da un viaggio, all’atto del ritiro della sua auto da un parcheggio privato vicino all’Aeroporto di Malpensa, ha trovato la sua auto danneggiata e con 890 km in più sul contachilometri. Dalla sua immediata segnalazione sono partiti i controlli dei Carabinieri di Busto Arsizio (VA), che hanno portato all’arresto del dipendente del parcheggio, il quale approfittando dell’assenza prolungata dei proprietari delle auto, che ignari gliele affidavano in buona fede, utilizzava le vetture per trasportare altri viaggiatori.
 
Al giorno d’oggi è consuetudine per i numerosi viaggiatori usufruire dei numerosi parcheggi che popolano l’area circostante gli aeroporti. Tali parcheggi sono molto comodi per tutti quei viaggiatori che hanno la necessità di lasciare custodite le loro auto e avere la certezza di ritrovarle al proprio rientro. Eppure ricevere una sorpresa del genere non è assolutamente divertente per l’ignaro proprietario che si affida con fiducia a questi servizi.
 
"Come abbiamo spesso fatto notare non bisogna mai stupirsi della fantasia con cui i malfattori si applicano per trovare modi sempre innovativi per fregare il prossimo. Perciò una storia come quella appena raccontata deve servirci da esempio per ricordarci di non peccare di ingenuità, quindi prendere sempre precauzioni", afferma Davide Zanon, il Segretario Regionale di Codici Lombardia.
 
La precauzione più importante in questo caso potrebbe essere proprio quella di accertarsi del numero di km delle vostra auto al momento della consegna presso il parcheggio. Come? Semplicemente scattando una foto al vostro contachilometri in modo tale da avere una prova certa da confrontare al vostro rientro.
 
Pubblicato in Legalità
Da oggi e fino al 15 aprile 2017 scatta l’obbligo degli pneumatici invernali o delle catene da neve a bordo, come previsto dalla legge 120 del 29 luglio 2010 del Codice della Strada. Ma quanto costa al consumatore il cambio gomme? Codici Lombardia ha analizzato per voi il costo medio dell’operazione e ha scoperto che i consumatori spendono in media più di 300 euro all’anno per rispettare gli obblighi di questa legge.
 
Nello specifico, per montare le gomme invernali, identificate dalla sigla M+S (abbreviazione dell’inglese Mud and Snow: “Fango e Neve”) e dal disegno sul fianco di una montagna con un fiocco di neve, si parla del 20-25% in più rispetto a quelle estive. I listini dei prezzi, guarda caso, lievitano proprio nei periodi di maggior richiesta, ossia a novembre, e Milano si conferma la città con il cambio gomme più costoso: 60 euro per il montaggio dei pneumatici sugli stessi cerchi delle estive. Il cambio di ruote complete costa 35 euro, mentre il rimessaggio 25. I prezzi cambiano in base alle dimensioni della vettura che si possiede e alle relative taglie degli pneumatici, espressamente indicate nella carta di circolazione del veicolo. Per fortuna al giorno d’oggi le gomme termiche possono essere acquistate anche nei supermercati e sul web. Molti siti, infatti, prevedono delle convenzioni con dei gommisti che applicano un prezzo standard di circa 60 euro per l’istallazione del treno gomme, compreso di servizio di deposito.
 
Eppure, a fronte di questi prezzi eccessivi e dei vari difetti delle gomme da neve, come la velocità con cui si consumano per la loro stessa natura o la rumorosità, al consumatore conviene di più affidarsi alle catene da neve. Quella da 9 millimetri, infatti, può essere montata sulla stragrande maggioranza delle auto e ha un costo che si aggira sui 30 euro, ma non va bene per i Suv, furgoni e camper per i quali bisogna utilizzare catene da 16 millimetri al prezzo di 70 euro. Mentre per le auto non catenabili il prezzo della catena trak si aggira intorno ai 250 euro.
 
"Con una corretta educazione stradale, il rispetto delle norme e l’utilizzo di idonei dispositivi antisdrucciolevoli, come le catene da neve appunto, si può fronteggiare la spesa per le gomme termiche, sulle quali ultimamente si è sviluppato un mercato i cui prezzi sono saliti rapidamente alle stelle e non trovano più alcuna giustificazione per questo tipo di business", afferma Davide Zanon, Segretario Regionale di Codici Lombardia.
 
Codici Lombardia è a disposizione di tutti i cittadini, utenti e consumatori sul sito www.codicilombardia.org.
Pubblicato in Consumi

Da questa mattina è stata ufficialmente avviata la consultazione pubblica sul progetto di UNI/PdR “Strutture ricettive - Linee guida per la definizione dei servizi aggiuntivi”.

Il documento nasce dalla collaborazione tra CODICI Lombardia, capofila del progetto STAR PLUS supportato da Regione Lombardia, e le altre associazioni lombarde partner: CODACONS Lombardia, CASACONSUM Lombardia, ASSOUTENTI Lombardia e CASA DEL CONSUMATORE Lombardia. In esso sono fornite una serie di indicazioni sui servizi aggiuntivi, ritenuti particolarmente importanti da parte dei consumatori/utenti, che le strutture ricettive possono offrire ai propri clienti come valore aggiunto, a completamento dell’offerta proposta della struttura stessa e individua a titolo esemplificativo due modalità per la classificazione dei servizi aggiuntivi, che possono essere utilizzate come modelli di valorizzazione delle eccellenze e peculiarità proposte dalle strutture ricettive.

Grazie all'esperienza derivante dal precedente progetto HOTELEXPO abbiamo già avuto occasione di effettuare una valutazione puntuale su 200 strutture ricettive della città di Milano, al fine di verificare gli standard e l'eventuale presenza di servizi aggiuntivi; i risultati di tale ricerca hanno permesso di creare un database completo di informazioni caratterizzanti le strutture ricettive di varie classi. Sfruttando l’esperienza e le informazioni raccolte tramite tale progetto, il nuovo progetto STAR PLUS ha approfondito la rilevazione, a livello prima nazionale e poi internazionale, dei servizi aggiuntivi che completano o integrano l'offerta prevista per legge e riconducibile all’assegnazione delle “stelle” delle strutture ricettive.

La prassi di riferimento, che costituisce una tipologia di documento para-normativo nazionale, è stata realizzata prestando particolare attenzione al fatto che questa possa rappresentare uno strumento utile alla Giunta Regionale Lombarda - e a tutti coloro che la riterranno di interesse - all’interno del provvedimento di Giunta di cui al comma 2 dell’art 20. L.R. 27/2015. e va nella direzione auspicata di trasferimento dell’innovazione e di preparazione dei contesti di sviluppo per le future attività di normazione, fornendo una risposta tempestiva ai mercati in cambiamento.

Il progetto è ora sottoposto alla fase di consultazione pubblica con scadenza 9 dicembre 2016, al fine di raccogliere osservazioni da parte del mercato.

CODICI Lombardia invita, pertanto, tutti coloro i quali sono interessati a consultare il sito www.uni.com e ad esprimere il loro parere.

Pubblicato in Famiglia

"Parcheggia più o meno dove vuoi" è questo lo slogan che una nota azienda di car-sharing milanese sta utilizzando in questi ultimi giorni per pubblicizzare il suo servizio di auto condivise.

Pubblicato in Trasporti

Diverse sono le segnalazioni ricevute in questi giorni, per lo più da anziani e parenti dei pazienti, alcuni dei quali in terapia intensiva, che lamentano la mancanza di navette per muoversi all’interno dell’Ospedale Niguarda.

Pubblicato in Sanità
Pagina 1 di 4
codici-dacci-il-5