Sabato, 25 Febbraio 2017 10:57

Roma leader nelle start-up

Vota questo articolo
(0 Voti)

Lo dice una ricerca della Fondazione Make in Italy in collaborazione con Maker Faire presentata in Camera di Commercio: Roma può essere un leader nel settore delle start up-Basti pensare che in città operano 525 start up innovative e che Roma ha 4 incubatori d’impresa certificati, oltre ad occupare il primo posto in Italia per generazione di spin off universitari.

Tuttavia, se in Italia il contributo al PIL del manifatturiero è del 15,3%, nella città metropolitana di Roma scende al 5,2%. Questo a causa della sua forte vocazione terziaria che per anni ha svolto una funzione anticiclica: nei periodi di crisi, mentre il resto del Paese arrancava, Roma cresceva. Oggi però la situazione è cambiata. 

In questo contesto è importante l’andamento del settore manifatturiero, che seppur minoritario, rappresenta uno spazio importante di diversificazione dell’economia urbana. Tuttavia, la Capitale si colloca ancora nella parte bassa della classifica per vocazione e vitalità manifatturiera tradizionale, sebbene il suo posizionamento sia di vertice tra le grandi città rispetto all’indice sintetico che valuta congiuntamente tutte le fenomenologie più innovative (startup, spin-off, incubatori e fablab).