Quando si può verificare un irragionevole innalzamento del tasso di interesse sui mutui finanziati per i risparmiatori? Come tutelarsi?

Pubblicato in Lente Pubblica
Sono oltre 100 mila le tonnellate di fanghi non trattati e i materiali di scarto dei depuratori che sarebbero stati sparsi nella campagne tra Lodi, Cremona e Pavia.
Pubblicato in Ambiente

Il 18 Giugno 2015 l’Associazione Codici Sicilia incontrerà gli alunni della Scuola Primaria "CUORE IMMACOLATO DI MARIA" di Palermo per parlare di cyberbullismo e prevenzione all’illegalità.

Nello specifico CODICI SICILIA con l’iniziativa “LEGAL...MENTE”   si propone di portare gli studenti a conoscere il fenomeno “bullismo” nelle sue sfaccettature, a comprendere l’importanza delle proprie azioni dirette o indirette nei confronti dei coetanei vittima del fenomeno. I ragazzi saranno chiamati a rispondere ad un questionario anonimo sulla convivenza civile e sulla legalità ed i dati saranno utilizzati dall’OSSERVATORIO CODICI SICILIA USURA E RACKET, per lo studio del fenomeno del bullismo connesso all'illegalità.sicilia locLa finalità generale dell’iniziativa è quella di costruire negli adolescenti una partecipazione sociale, responsabile e costruttiva, alla vita della comunità e inoltre CODICI SICILIA ha l'obbiettivo di facilitare negli studenti l’interiorizzazione dei valori che stanno alla base della convivenza civile, la consapevolezza dei personali comportamenti quotidiani ed il riconoscimento dei segni della violazione dei diritti.



I fenomeni di bullismo non fanno presagire un futuro felice per i bulli, per questo secondo CODICI SICILIA promuovere la cultura della legalità nella scuola significa educare gli alunni al rispetto della dignità della persona umana, attraverso la consapevolezza dei diritti e dei doveri, con l’acquisizione delle conoscenze e l’interiorizzazione dei valori che stanno alla base della convivenza civile.

DOTT.SSA ROSALIA CONTI

RESP.DELEGAZIONE PALERMO

SEDE REGIONALE CODICI SICILIA

VIA RESUTTANA 352/B-90146 PALERMO



Pubblicato in Legalità