Burger di amaranto e miglio con zucchine (senza glutine & vegan)

Vota questo articolo
(0 Voti)
Sempre più Italiani decidono di eliminare la carne dalla loro dieta, che bella notizia.

Non solo per rispetto verso gli animali ma anche perché sono sempre più consapevoli che una dieta vegetariana è decisamente più salutare e naturale.

Io non so esattamente dove collocarmi, se devo tenere conto della mia dieta, perché sinceramente è un po’ anomala.

Vi spiego perché; sostanzialmente sono vegetariana e anche con limiti, perché non mangio nemmeno uova e formaggi, sarei quindi più orientata verso una dieta vegana.

Però non posso affermare di essere vegana anche se vorrei esserlo al 100%, perché qualche volta mangio del miele e saltuariamente, che vuol dire 2-3 volte al mese o quando capita, mangio del pesce, ma solo sgombro e salmone selvaggio dell’Alaska.

Ecco la mia dieta è costituita prevalentemente di cereali integrali, legumi, verdura fresca di stagione, frutta fresca, frutta secca, semi, derivati della soia ma non spesso.

Quello che compro dagli scaffali, sono riso e pasta integrali o di legumi, legumi, semi e frutta secca, farine biologiche, olio, sale integrale, yogurt di soia e latte vegetale.

Non uso biscotti, che invece faccio io, fette biscottate, prodotti da forno in generale, non mangio nemmeno panettone e colomba…per i miei gusti ci sono troppi ingredienti!

E’ logico che mangiando così viene naturale cercare sempre nuove idee per preparare piatti sfiziosi ed invitanti.

I burger vegetali sono un piatto molto gradito perché sono gustosi, salutari e si possono preparare in tanti modi e con ingredienti sempre diversi.

Questa volta li ho preparati con miglio e amaranto arricchiti con zucchine e carote per dare gusto e colore.

Sono piaciuti molto, quindi li rifarò spesso, magari in versione mini per il prossimo buffet dell’aperitivo.

Per preparare 6 burger vi servono questi ingredienti:

INGREDIENTI:

* miglio gr. 70
* amaranto gr. 40
* zucchine gr. 100
* carota 1 media
* farina di ceci 2 cucchiai
* semi di lino 4 cucchiai
* noce moscata q.b.
* salvia e rosmarino q.b.
* sale e olio evo

Lavate bene sotto l’acqua corrente il miglio e l’amaranto, finché l’acqua è limpida.

Cuoceteli separatamente in acqua seguendo le indicazioni che trovate sulla confezione (ogni marca indica tempi di cottura e quantità di acqua leggermente diversi).
burger 1

burger 2

Con un robot da cucina riducete in farina i semi di lino.

Grattugiate con una grattugi a fori larghi la zucchina e la carota e teneteli da parte.

burger 3
Quando il miglio e l’amaranto sono cotti, e hanno assorbito tutta l’acqua, spegnete il gas e coprite in modo che si asciughino ulteriormente.

burger 4

Lavate ed asciugate bene un rametto di rosmarino e qualche foglia di salvia, poi tritateli finemente.

Trasferite il miglio e l’amaranto in una ciotola capiente, aggiungete le verdure, la farina di semi di lino, una grattatina di noce moscata, salvia e rosmarino, e la giusta quantità di sale.

Mescolate bene, poi aggiungete un cucchiaio di olio extra vergine di oliva e la farina di ceci se necessaria, per dare consistenza all’impasto, aggiungetene un cucchiaio alla volta e valutate se ne serve altra, potrebbero essere necessari anche 3 cucchiai o meno di 2.

Preriscaldate il forno a 180°

Quando l’impasto ha raggiunto la consistenza perfetta, compatto e lavorabile, formate i burger con l’aiuto di un coppapasta, premendo delicatamente all’interno con il dorso di un cucchiaio.

burger 6

Per facilitare il lavoro suddividete l’impasto, ad occhio, in 6 parti più o meno uguali.

Trasferite i burger sulla leccarda rivestita di carta forno, spennellateli con olio e infornate per circa 20 minuti, finché la superficie è dorata e croccante.

Potete servirli con riso Venere o integrale e verdure di stagione.

burger 7