Rosti di patate (senza glutine & vegan)

Vota questo articolo
(0 Voti)
Il rösti di patate è una specialità svizzera che può essere servito come contorno o come piatto unico.

E’ molto gustoso e si può arricchire con erbe aromatiche, cipolle e spezie, e in qualunque modo venga preparato rimane un piatto davvero molto gradito.

Forse è nato per farci capire che anche un ingrediente semplice come la patata può trasformarsi in qualcosa di davvero squisito.

E’ un piatto salato, ma si può preparare anche in versione dolce con l’aggiunta di mele e cannella e se gradite anche le cipolle.

Il risultato finale è una sorta di tortilla con la crosticina croccante e con il cuore morbido, davvero irresistibile.

L’importante è mangiarla subito dopo averla preparata, calda e croccante, altrimenti si ammorbidisce e pur mantenendo un ottimo sapore, cambia la consistenza e l’effetto non è più lo stesso.

Per preparare un rösti semplice grande, o due piccoli vi servono:

INGREDIENTI:

* patate gr. 350

* erbe aromatiche a scelta q.b.

* sale q.b.

* olio extra vergine d’oliva 2 cucchiai.

Preparate le erbe aromatiche che preferite, io ho usato due rametti di rosmarino e 3 foglie di salvia, e tritatele finemente.



Potete aggiungere timo, origano, anche una macinata di pepe fresco se vi piace.

Sappiate però che il rösti originale è preparato solo con patate.

Lavate e sbucciate le patate, asciugatele bene e poi grattugiatele con la grattugia a fori larghi.



Salate le patate e aggiungete le erbe, mescolate bene.



Prendete una padella antiaderente di medie dimensioni (26-28 cm.) aggiungete l’olio e fate scaldare a fuoco basso.

Quando l’olio è caldo versate il composto di patate, distribuite bene, ripulite sui bordi raccogliendo le patate rimaste verso il centro, e dando una forma regolare, livellate la superficie e lasciate cuocere a fuoco medio fin quando si rapprende e sotto si forma una crosticina dorata.



A questo punto girate il rösti aiutandovi con un piatto o se siete abili facendolo saltare e girare con un perfetto colpo di mano.


Servite subito con verdure di stagione.

Io questa volta l’ho preparato così, come descritto nella ricetta, ma ho già voglia di rifarlo con l’aggiunta di cipolle grattugiate, mh…sento già il profumo!