Come alimentarsi durante il caldo estivo

Vota questo articolo
(0 Voti)

Con l'arrivo del caldo, bere e mangiare in maniera corretta può farci sentire meglio e riduce i rischi per la salute dovuti alle ondate di calore.

L'estate si sà, oltre a portare belle giornate porta con sè molto caldo e alcune categorie specifiche come bambini, donne in gravidanza e anziani, potrebbero risentirne di più ed essere esposti a rischi di disidratazione. Qui di seguito riportiamo una serie di buone norme da seguire, soprattutto se si appartiene alle categorie sopra citate.

Dal momento che durante l'estate si perdono molti sali minerali per l'aumento della sudorazione e della traspirazione, occorreebbe bere almeno 2 litri d'acqua ogni giorno. Per tenere alto il livello di liquidi all'interno del corpo, si può ricorrere anche a bevande come tè, orzo, succhi di frutta e centrifughe, ma é importante moderare il consumo di bevande ad alto contenuto di zucchero come bibite gassate e alcoliche.

Se la prima colazione é un pasto fondamentale per iniziare con il piede giusto, lo é maggiormente in estate. Inoltre per chi ama fare una colazione dolce é il miglior momento della giornata per bruciare quei zuccheri, dato che appena svegli, ci troviamo in uno stato di ipoglicemia e quindi necessitiamo di cibo con un buon apporto calorico.
Ovviamente non dimentichiamoci di prediligere frutta e verdura di stagione durante il periodo estivo, che oltre a contenere molte fibre e sostanze utili all'organismo, ci faranno sentire meno appesantiti, elementi che ci aiuteranno sia a restare in linea sia ad accellerare il metabolismo. Se si volesse fare uno spuntino che accompagna la frutta, meglio optare per yogurt senza zuccheri aggiunti o frutta secca come mandorle e noci, molto ricchi proteine e grassi buoni.

Un'altro piccolo consiglio é quello di consumare alimenti che variano sotto il punto di vista del colore; quest'ultimo infatti, è dato dalle sostanze ad azione antiossidante (vitamine, polifenoli ecc.)e dunque più si variano i colori, più completa è la loro assunzione.
Per gli amanti dei piatti elaborati e ricchi di grassi sarebbe meglio prendersi una pausa, almeno durante l'estate; con il caldo, l’organismo consuma meno energia ed é quindi consigliabile moderare l’apporto calorico.

Per chi volesse fare uno strappo alla regola mangiando carne, meglio optare per cotture che non richiedono l’uso di forti quantità di grassi (soprattutto di origine animale), moderare la quantità di sale, utilizzare olio extra-vergina d'oliva a crudo e infine ricorrere all’uso di aromi/erbe aromatiche/spezie che aumentano l’appetibilità del piatto e lo rendono nutrizionalmente più ricco ed equilibrato. Per quanto riguarda il pesce, sappiate che fa sempre bene, soprattutto per i tipi di grassi che contiene, ma attenzione a come lo si cucina.
Oltre a mangiare e bere bene, tenete in mente di rilassarvi quest'estate!