Alla (ri)scoperta della Luna

Vota questo articolo
(0 Voti)

C'era una volta Theia, che diede origine alla Luna.



Non è l'inizio di una favola, ma il risultato della ricerca realizzata dall'università del New Mexico. Pubblicato sulla rivista Nature Geoscience, lo studio statunitense dimosstra che la Luna ha ancora un frammento del piccolo pianeta che circa 4,5 miliardi di anni fa ebbe una collisione con la Terra, provocando la nascita della Luna.

Secondo i ricercatori, il nostro satellite sarebbe composto per circa il 70-90% dai frammenti di Theia. Un dato sensazionale.

 

Finora, infatti, questa tesi era sempre stata bocciata, anche in base ai campioni lunari raccolti dagli astrounati del programma Apollo. Utilizzando una nuova tecnica ad alta precisione, i ricercatori dell'università del New Mexico hanno dimostrato che è vero che non c'è traccia di Theia sulla Luna, ma in superficie, dove i materiali si sono dissolti o mescolati dopo l'impatto, mentre in profondità c'è ed è forte.