Io resto a casa... e mi dedico alla cultura

Vota questo articolo
(0 Voti)

In questo momento difficilissimo a causa dell'emergenza Coronavirus, si moltiplicano le iniziative per cercare di sentirsi meno soli, per trovare la forza di reagire e magari per avere anche un momento per sfuggire alla tristezza ed all'angoscia.

Dai flash mob, con inno nazionale e canzoni al balcone, ai video-messaggi di personaggi famosi, passando per i messaggi di sostegno e ringraziamento al personale medico, impegnato in prima linea in una battaglia durissima. E poi ci sono le iniziative governative.

La cultura non si ferma è la nuova pagina del sito del Mibact, che consente di aggregare attraverso sei sezioni (Musei, Libri, Cinema, Musica, Educazione e Teatro) le molteplici iniziative virtuali organizzate dai luoghi della cultura statale, dal mondo dello Spettacolo, della Musica e dell’Audiovisivo.

Storici dell’arte, archeologi, archivisti, bibliotecari, restauratori, architetti, autori, scrittori, attori e musicisti rivelano inediti, classici, capolavori, curiosità, segreti e il dietro le quinte delle loro istituzioni.

Si tratta di una ricca offerta culturale fruibile da casa che permette agli italiani di rimanere in contatto con l’arte e la cultura anche in questa difficile circostanza.

Gli appuntamenti  sono in continuo aggiornamento. Per saperne di più è possibile visitare la pagina dedicata sul sito del Mibact.