La Giornata dei calzini spaiati come metafora della diversità

Vota questo articolo
(0 Voti)

Diverso è bello. Questo il prezioso messaggio della curiosa iniziativa che ogni anno viene festeggiata sui social a suon di foto divertenti e originali


L'iniziativa

L'idea è nata 10 anni fa dagli alunni di una scuola primaria di Terzo Aquileia, in Friuli, con lo scopo di sensibilizzare sull'autismo e la diversità. I calzini spaiati, infatti, sono una metafora dell'inclusività: non importa se di colori o forme diverse, la loro natura rimane pur sempre la stessa. Da quel giorno, l'iniziativa si celebra ogni primo venerdì di febbraio anche sui social network. Riempirli di foto divertenti, infatti, consente di diffondere più velocemente il messaggio di accoglienza verso l'altro diverso da noi.

Come partecipare

L'invito è rivolto a tutti e negli anni è stato piacevolmente accolto da molte persone, senza distinzione di età. Per aderire, bisogna dare sfogo alla propria fantasia indossando calzini non abbinati, colorati e simpatici per poi fotografarli e condividerne lo scatto sul proprio profilo Instagram e Facebook. L'hashtag principale è #calzinispaiati2021.

La ricorrenza

Non è stata stabilita una data fissa per la Giornata in modo da consentire ogni anno la partecipazione delle scuole, senza problemi legati ai giorni festivi. È importante, infatti, che esse possano contribuire alla divulgazione dei principi di solidarietà con attività formative per gli studenti.

 

 

di Silvia Franzone