Se l’avviso di accertamento non viene impugnato, entro 30 giorni ha efficacia esecutiva
Codici segnala casi in cui le somme non sono dovute e valuta un esposto alla procura per il reato di tentativo di estorsione

Pubblicato in Acqua
Qualche dritta per rispettare l'ambiente e per ritrovarsi di fronte a bollette meno salate.
Pubblicato in Acqua
Mercoledì, 24 Gennaio 2018 10:32

Ecco come il rubinetto tutela la nostra acqua

L’acqua corrente è qualcosa che diamo per scontato in casa. Tutto cambia se non diamo il giusto peso all’idraulica e alla rubinetteria di casa nostra.



La scelta di un’adeguata rubinetteria, raccordi e tubi idraulici è una scelta da non sottovalutare, perché ha pesanti ripercussioni sia sulle esigenze giornaliere del nostro focolare domestico, sia per le conseguenze sul nostro organismo.

Un tubo vecchio, sporco o non manutentato può minare la salubrità della nostra acqua. Ciò nonostante è fondamentale ottemperare alla disincrostazione e sanificazione del rompigetto del rubinetto periodicamente, affinché si possano evitare contaminazioni fisiche e batteriche al momento della fruizione dell’acqua.

Perché un semplice rubinetto è così importante?

Secondo alcuni studi relativi al 2017, il consumo medio per abitante in Italia è di 241 litri al giorno, primo posto in Europa, contro un consumo medio pro-capite in Nord Europa è 180-190 litri.

Consumi così elevati sottintendono l’importanza di quanto è stato detto: a volte più del tubo, il rubinetto è l’ultimo tassello del percorso, quello che deve essere efficiente al 100% per garantirci un consumo dell’acqua libero da insidie.

Un esempio di rubinetti di ottima fattura, che corrisponde a questo identikit, è quello fornito dalla società Grohe, una delle aziende leader nell’ambito della rubinetteria.

Le caratteristiche che il miscelatore di casa dovrebbe senz’altro possedere sono le seguenti:

·         Finitura superficiale adeguata: i materiali devono essere quelli adatti (acciaio inox ed ottone i più gettonati) per evitare ossidazione ed usura precoce;

·         Posizione: incassati nel muro o installati sul mobile, devono essere semplici nell’utilizzo e facili da montare o smontare in base alle esigenze;

·         Funzionalità: ogni miscelatore può avere caratteristiche differenti.  I monocomando sono montati su di un unico tubo per cui, spostando la leva da destra a sinistra, si ottiene un passaggio graduale della temperatura dell’acqua, da fredda a calda; i termostatici sono capaci di autoregolare la temperatura ideale grazie ad in termostato interno; e infine quelli con leva clinica che può essere azionata con il gomito e garantisce igiene e grande facilità di utilizzo.

Non per ultimo il lato estetico: dalle linee moderne o classiche, a manopola o a miscelatore, nei materiali e nei colori più vari, i rubinetti possono essere in grado di mutare e trasformare lo stile dei sanitari e della stanza da bagno.
Pubblicato in Lente Pubblica

MAXI BOLLETTA A SANTA MARINELLA – Provate ad immaginare cosa possa provare un ristoratore del litorale di Santa Marinella che, al termine della stagione estiva, si trova davanti una bolletta idrica di oltre 8.000 euro.

Pubblicato in Acqua
E’ stata risolta, grazie all’intervento dell’associazione CODICI, l’emergenza idrica di Castro dei Volsci. Per quattro giorni dai rubinetti delle abitazioni dei cittadini castersi è fuoriuscita acqua marrone, a causa di un intorbidimento del prezioso liquido alla fonte del pozzo di Serrapane.
Pubblicato in Acqua

Si chiama "Metrocubo smart", la nuova app che permetterà agli utenti di comunicare l'autolettura del proprio contatore idrico tramite una semplice foto realizzata dal proprio smartphone.

Pubblicato in Lente Pubblica
Codici: il meccanismo di finanziamento deve essere completamente rivisto
Pubblicato in Energia
Uno studio condotto da Orb Media, organizzazione no-profit specializzata in giornalismo d'inchiesta, e pubblicato dal Guardian, ha rivelato dati scioccanti sull'acqua che beviamo.
Pubblicato in Spazio Relax
L’umanità deve riuscire a produrre sempre maggiore nutrimento per soddisfare le necessità di una popolazione in continua crescita. Tuttavia, le terre arabili propizie all’agricoltura diventano sempre più rare, spesso a causa di una forte salinità, di mancanza d’acqua, del freddo o di contaminazione chimica. Si sostiene pertanto che sarebbe possibile diminuire la pressione sulle terre disponibili coltivando varietà resistenti a questi stress ambientali. 
Pubblicato in Accademia Kronos
Plauso di Codici per la mozione proposta da Pacetti, consigliere del M5S, che recepisce interamente quanto affermato ieri in un nostro comunicato stampa.
Pubblicato in Acqua
Pagina 1 di 4
codici-dacci-il-5