La situazione ambientale in Basilicata continua a destare preoccupazione. In questi giorni si sono verificati alcuni episodi su cui interviene l'associazione Codici, che richiama l'attenzione di istituzioni, autorità ed aziende.
Venerdì, 09 Ottobre 2020 08:29

Una barriera naturale contro le mareggiate

Sensori ad alta risoluzione, algoritmi e tecnologie di telerilevamento per la difesa e la conservazione delle coste italiane a rischio erosione. Sono gli strumenti innovativi che ISPRA, CNR, ENEA e Scuola Universitaria Superiore IUSS di Pavia mettono in campo per il monitoraggio delle dune costiere e dei fondali marini che combinano tecniche di osservazione da remoto - basate su dati acquisiti da sensori aerei ad alta risoluzione (LIDAR) e iperspettrali - e misure sul luogo per la calibrazione dei dati acquisiti.

È una sentenza che non soddisfa l'associazione Codici quella emessa questa mattina dal Tribunale di Velletri in merito al disastro ambientale nella Valle del Sacco.

Una sentenza storica per la provincia di Frosinone.

Bonifica del “canalone”, delocalizzazione degli autodemolitori regolari e sgombero di quelli abusivi.

Un esposto alla Procura. È l'iniziativa immediata adottata dall'associazione Codici sulla scia del servizio trasmesso questa mattina a Buongiorno Regione Lazio sulla situazione di grave pericolo nel parco di Centocelle a Roma.

codici-dacci-il-5