Venerdì, 24 Maggio 2019 08:43

Codici: una mozione in Regione per la bonifica dell'Inviolata

Vota questo articolo
(1 Vota)

Impegnare il Presidente della Regione Lazio e la Giunta regionale ad adottare tutte le procedure possibili ed immediate per la messa in sicurezza urgente e la bonifica dell'area dell'Inviolata interessata dalla discarica e di tutte le aree limitrofe a Guidonia Montecelio toccate dalla contaminazione.

È la richiesta della mozione depositata martedì scorso in Consiglio Regionale da Fratelli d'Italia attraverso Fabrizio Ghera, Chiara Colosimo e Giancarlo Righini, ai quali rivolgono un plauso l'Associazione Codici, l'Associazione Cittadini per Fonte Nuova è Nostra e l'Associazione Earth, da tempo impegnate in una battaglia per l'ambiente e la salute nel territorio, insieme ai Comitati Cittadini Fonte Nuova e Gente di Fonte Nuova.

"Abbiamo fatto presente al gruppo di Fdi tutte le criticità di una situazione ormai nota – spiega l'Avvocato di Codici Carmine Laurenzano – ma oltre a fare una cronistoria della vicenda, abbiamo anche sottolineato l'incompleta messa in sicurezza della discarica ed i superamenti dell'inquinamento di falda, evidenziati dai verbali di Arpa Lazio. Nel 2011 è stata aperta una Conferenza di Servizi che non ha prodotto risultati concreti, anzi non è stata più convocata dal gennaio 2018 dall'Amministrazione Comunale di Guidonia Montecelio".

"Alla luce di questo stallo preoccupante – afferma Donatella Ibba, Presidente dell'Associazione Cittadini per Fonte Nuova è Nostra – riteniamo che la mozione del gruppo di Fratelli d'Italia rappresenti un primo passo di una presa d'atto molto significativa ed auspichiamo che a breve trovi trasversalmente, come si conviene ad ogni rilevante tema ambientale, il giusto consenso in Consiglio Regionale, anche di quei gruppi che fanno dell'ambiente una vistosa bandiera, ma che poi, nel caso di specie, fino ad oggi sono rimasti a guardare".

"Bisogna agire in fretta – sottolinea Valentina Coppola, Presidente dell'Associazione Earth – ci auguriamo che la mozione riporti al centro del dibattito politico il caso dell'Inviolata e condividiamo la richiesta di far sostenere alla società che gestisce la discarica i costi degli interventi ed i relativi danni".

codici-dacci-il-5