Lunedì, 03 Giugno 2019 12:40

La Terra è incredibilmente più verde

Vota questo articolo
(0 Voti)
Nonostante i cambiamenti climatici stiano causando gravi conseguenze sul nostro pianeta con fenomeni metereologici sempre pù anomali, i ghiacciai si stiano sciogliendo e gli oceani siano sempre più inquinati, dalla Nasa arriva una notizia che ha quasi dell'incredibile: la Terra è più verde rispetto a 20 anni fa.


Il fenomeno del rinverdimento è stato rilevato per la prima volta dai ricercatori che utilizzavano i dati satellitari a metà degli anni '90, ma non sapevano se l'attività umana fosse una delle cause principali e dirette. La nuova intuizione, oggi, è stata resa possibile dai dati raccolti in quasi 20 anni da uno strumento della Nasa in orbita su due satelliti. Si tratta del cosiddetto Moderate Resolution Imaging Spectroradiometer e i suoi dati ad alta risoluzione forniscono informazioni molto accurate, aiutando i ricercatori a capire in dettaglio cosa stia accadendo con la vegetazione della Terra, fino al livello di 500 metri sul terreno.

Il merito dell'aumento del verde si deve principalmente a India e Cina, che hanno piantato un numero elevatissimo di alberi sul loro vastissimo territorio.

La Cina è una nazione enorme, ma contiene solo il 6,6% degli alberi dell'intero pianeta. Allo stesso tempo da sola ha contribuito per il 25% alla crescita di vegetazione registrata negli ultimi 20 anni. L'India, invece, ha contribuito per il 7% circa. Principalmente le aree di suolo sono state usate per coltivare piante alimentari. Infatti le due potenze hanno molto aumentato sia le loro aree di fogliame verde annuali complessive, che la loro produzione di alimenti. Ciò è stato conseguito attraverso pratiche che prevedevano raccolti multipli, nelle quali un terreno è riutilizzato con piante che producono un raccolto più volte nel corso dell'anno. La produzione di cereali, vegetali, frutta e altri prodotti è aumentata di circa il 35-40% a partire dal 2000 per poter alimentare le loro numerose popolazioni.

Nell'insieme, l'inverdimento del pianeta negli ultimi due decenni rappresenta un aumento dell'area fogliare su piante e alberi equivalente all'area coperta da tutte le foreste pluviali amazzoniche. Tuttavia, la buona iniziativa da parte delle due Nazioni è in contraddizione con l'inquinamento prodotto negli ultimi anni. Infatti gli alberi non bastano a contrastare tutti i danni che sono stati prodotti negli ultimi anni, deforestazione compresa.

Il record verde registrato dalla Nasa rappresenta quindi una buona notizia che deve essere da stimolo per proseguire sulla strada della lotta all'inquinamento, che sta dilagando sul nostro Pianeta.

Livia Niccoli
codici-dacci-il-5