Inizio ufficiale dei saldi in tutta Italia, anche se qualche esercente ha iniziato con le vendite promozionali qualche giorno prima.

Natale a Roma 2016 pieno di iniziative e cose da fare

In tempo di crisi non sprecare è d’obbligo, perciò qualora abbiate ricevuto dei regali che non hanno nulla a che vedere col vostro gusto e non c’entrano nulla con la vostra persona e personalità, nonostante vi arrivino da persone che vi conoscono da una vita, non cestinate ma riciclate!

Da gennaio 2017 Enel Servizio Elettrico cambia denominazione in SERVIZIO ELETTRICO NAZIONALE. Il nuovo logo sarà utilizzato per tutti gli strumenti di comunicazione, modulistica e bollette.

Siamo lieti di poter esprimere apprezzamento per le iniziative portate a termine e come in questo caso, sancite in un protocollo, dalle Autorità di regolazione.

Da oggi e fino al 15 aprile 2017 scatta l’obbligo degli pneumatici invernali o delle catene da neve a bordo, come previsto dalla legge 120 del 29 luglio 2010 del Codice della Strada. Ma quanto costa al consumatore il cambio gomme? Codici Lombardia ha analizzato per voi il costo medio dell’operazione e ha scoperto che i consumatori spendono in media più di 300 euro all’anno per rispettare gli obblighi di questa legge.
 
Nello specifico, per montare le gomme invernali, identificate dalla sigla M+S (abbreviazione dell’inglese Mud and Snow: “Fango e Neve”) e dal disegno sul fianco di una montagna con un fiocco di neve, si parla del 20-25% in più rispetto a quelle estive. I listini dei prezzi, guarda caso, lievitano proprio nei periodi di maggior richiesta, ossia a novembre, e Milano si conferma la città con il cambio gomme più costoso: 60 euro per il montaggio dei pneumatici sugli stessi cerchi delle estive. Il cambio di ruote complete costa 35 euro, mentre il rimessaggio 25. I prezzi cambiano in base alle dimensioni della vettura che si possiede e alle relative taglie degli pneumatici, espressamente indicate nella carta di circolazione del veicolo. Per fortuna al giorno d’oggi le gomme termiche possono essere acquistate anche nei supermercati e sul web. Molti siti, infatti, prevedono delle convenzioni con dei gommisti che applicano un prezzo standard di circa 60 euro per l’istallazione del treno gomme, compreso di servizio di deposito.
 
Eppure, a fronte di questi prezzi eccessivi e dei vari difetti delle gomme da neve, come la velocità con cui si consumano per la loro stessa natura o la rumorosità, al consumatore conviene di più affidarsi alle catene da neve. Quella da 9 millimetri, infatti, può essere montata sulla stragrande maggioranza delle auto e ha un costo che si aggira sui 30 euro, ma non va bene per i Suv, furgoni e camper per i quali bisogna utilizzare catene da 16 millimetri al prezzo di 70 euro. Mentre per le auto non catenabili il prezzo della catena trak si aggira intorno ai 250 euro.
 
"Con una corretta educazione stradale, il rispetto delle norme e l’utilizzo di idonei dispositivi antisdrucciolevoli, come le catene da neve appunto, si può fronteggiare la spesa per le gomme termiche, sulle quali ultimamente si è sviluppato un mercato i cui prezzi sono saliti rapidamente alle stelle e non trovano più alcuna giustificazione per questo tipo di business", afferma Davide Zanon, Segretario Regionale di Codici Lombardia.
 
Codici Lombardia è a disposizione di tutti i cittadini, utenti e consumatori sul sito www.codicilombardia.org.
Quando e perché gli italiani decidono di acquistare? Quali sono gli elementi che influenzano le loro scelte?
Quanto incidono i consigli e le opinioni di familiari e amici o il marketing pubblicitario?


Il 21 ottobre prossimo a Fiuggi, non perdete l’evento organizzato da Rete Consumatori Italia sulla risoluzione alternativa delle controversie

CODICI invita tutti i cittadini a prestare molta attenzione. Nulla è dovuto agli operatori per interventi di manutenzione dei contatori del gas o dell'energia elettrica.
Pagina 5 di 8
codici-dacci-il-5