Venerdì, 06 Aprile 2018 14:34

CODICI AL FIANCO DEI CONSUMATORI SUL CASO CARPOINT

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

L'Associazione CODICI comunica che, nell’ambito della propria attività a tutela di tutti i consumatori, ha individuato dei comportamenti scorretti nell’ambito delle società di autoricambi.

In particolare, abbiamo raccolto diverse lamentele a carico di Carpoint S.p.a., autofficina autorizzata Ford: stando a quanto raccolto tramite delle segnalazioni, i meccanici Carpoint si renderebbero protagonisti di comportamenti che determinerebbero aumenti considerevoli di costi per il consumatore.
Nell’ambito della attività di supporto al consumatore quotidianamente svolta da CODICI, abbiamo raccolto le testimonianze di cittadini che si sono rivolti a noi per raccontarci come il personale Carpoint avrebbe effettuato ricambi costosi: è il caso ad esempio di una nostra cliente, che aveva dei banali problemi di tenuta del minimo e che si è trovata “costretta” a pagare un intervento all'impianto del gas, una regolazione della cinghia di trasmissione ed addirittura una sostituzione della batteria.

Interventi onerosi che hanno impedito alla nostra cliente di avere indietro la propria macchina per settimane e che non hanno assolutamente risolto il suo problema. La vettura in questione sarebbe, infatti, stata affidata in seguito ad altra officina e sarebbe stata “riparata” con una semplice sostituzione del kit delle guarnizioni.
Il fatto che l’Azienda avrebbe eseguito ricambi non necessari in questo specifico caso porta ad una riflessione: noi di CODICI temiamo questo evento possa ripetersi in modo reiterato e che rientri in un illecito penale. Stiamo infatti parlando di errori di valutazione troppo grossolani per risultare genuini. A ciò si aggiungano le numerose segnalazioni ricevute che parlano di una vera e propria "condotta intimidatoria" dei meccanici delle officine, che hanno la cattiva abitudine di prospettare gravissimi rischi ai clienti che si mostrano titubanti nell'autorizzazione dei lavori proposti.

Per queste ragioni CODICI ha presentato un esposto alla Procura della Repubblica di Roma, che ha ascoltato le nostre testimonianze e sta svolgendo le proprie indagini. Se avete riscontrato anche voi un comportamento scorretto, non esitate a contattarci ai seguenti recapiti: tel. 06.5571996 o email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. .