Codici ha predisposto una diffida inibitoria nei confronti delle 9 società di calcio della Serie A che hanno inserito clausole vessatorie nelle condizioni generali di contratto, come accertato dall'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato al termine dei procedimenti istruttori, a cui l'associazione dei consumatori ha preso parte.

Pubblicato in Cronaca
Sono centinaia le segnalazioni ricevute dallo Sportello dell’associazione Codici in merito ai disservizi su Eleven Sports, la piattaforma streaming balzata agli onori della cronaca per i recenti blackout nella trasmissione delle partite di calcio e pallavolo dei campionati di Serie C e Superlega.


Anche ieri, in occasione del turno infrasettimanale di Lega Pro, si sono registrati problemi. “Gli utenti sono giustamente infuriati – afferma Stefano Gallotta, avvocato di Codici – anche perché il prezzo dell’abbonamento è aumentato e la qualità del servizio non giustifica assolutamente questi rincari. Dopo le proteste dei consumatori, Eleven Sports è corsa ai ripari, mettendo a disposizione degli abbonati al campionato di Serie C anche la piattaforma streaming MyCujoo, senza costi aggiuntivi".

"Peccato che anche sulla piattaforma di 'scorta' - aggiunge Gallotta - si sono registrati problemi. Inoltre, MyCujoo offre meno opzioni per la visualizzazione in tv, dove è richiesto un dispositivo specifico, il cui costo si aggira sui 30 euro. Tutto questo non è stato spiegato ai consumatori ed in questi casi il Codice del Consumo parla di omissioni informative o informazioni ingannevoli. Nelle ultime ore l’azienda ha denunciato di essere stata vittima di un attacco hacker. Non ci interessano le cause del disservizio, quello che conta è la tutela del consumatore ed Eleven Sports su questo si sta dimostrando a dir poco carente”.

“Quella di Eleven Sports – aggiunge Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale di Codici – ci sembra la classica toppa che è peggio del buco. Anche per questo abbiamo deciso di inviare una diffida alla società, affinché risolva in maniera seria e concreta una situazione non più sostenibile. Lo ripetiamo in maniera chiara e forte: i consumatori devono essere non solo rimborsati, ma anche risarciti per i danni subiti”.

L’associazione Codici ha avviato un’azione per tutelare gli abbonati Eleven Sports. L’adesione è gratuita e la richiesta, come detto, è rimborso e risarcimento danni. Per unirsi all’iniziativa è possibile scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. , telefonare allo 06.55.30.18.08 oppure compilare il mandato (scarica qui), seguendo le indicazioni per l’invio.

Pubblicato in Cronaca
Una giornata da dimenticare. Non c'entrano i risultati sportivi, ma i disservizi con cui hanno dovuto fare i conti, ancora una volta, gli abbonati di Eleven Sports.
Pubblicato in Cronaca
Si apre uno spiraglio nella vicenda dei rimborsi per i tifosi in caso di partita rinviata.


Il Napoli apre ai rimborsi

La SSC Napoli S.p.A. ha accolto l’invito dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato a rimuovere i profili di possibile vessatorietà di alcune clausole presenti nelle condizioni contrattuali del Regolamento dello stadio San Paolo e nelle Condizioni di abbonamento 2019-2020.

Un esempio da seguire

“In caso di rinvio della partita – afferma Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale di Codici – il Napoli rimborserà il biglietto, se richiesto dal consumatore. Ci aspettiamo che le altre società oggetto dei procedimenti istruttori avviati dall’Autorità, di cui siamo parte, seguano l’esempio del club partenopeo. Le clausole contenute nelle condizioni generali di contratto relative all’acquisto dell’abbonamento e dei biglietti per le singole partite sono vessatorie, devono essere modificate. Il consumatore ha diritto al rimborso in caso di partita giocata a porte chiuse o con settori dello stadio chiusi e di partita rinviata, anche per fatti non imputabili al club”.

Gli undici club al vaglio dell'Antitrust 

Al momento sono in corso undici procedimenti istruttori da parte dell’Antitrust nei confronti di: Atalanta Bergamasca Calcio S.p.A., Cagliari Calcio S.p.A., Genoa Cricket and Football Club S.p.A., F.C. Internazionale Milano S.p.A., S.S. Lazio S.p.A., A.C. Milan S.p.A., Juventus Football Club S.p.A., A.S. Roma S.p.A., Udinese Calcio S.p.A., Brescia Calcio S.p.A. e Unione Sportiva Lecce S.p.A..
Pubblicato in Cronaca
Martedì, 01 Settembre 2020 09:32

Da Codici cartellino rosso per 9 club di Serie A

L'associazione Codici ha depositato le memorie conclusive in merito al procedimento avviato dall'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato nei confronti di 9 società di calcio di Serie A per valutare la possibile vessatorietà di alcune clausole nei contratti di acquisto di abbonamenti e biglietti per le partite.
Pubblicato in Cronaca

L'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha avviato due nuovi procedimenti istruttori in materia di clausole vessatorie nei confronti delle società di calcio di Serie A.

Pubblicato in Cronaca

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha avviato nove procedimenti istruttori in materia di clausole vessatorie nei confronti di società di calcio di serie A.

Pubblicato in Cronaca
L'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha concluso un'istruttoria accertando una violazione dell'articolo 101, comma 1, del Trattato sul Funzionamento dell'Unione Europea, nell'ambito delle gare per l'assegnazione dei diritti internazionali audiovisivi delle partite di calcio nelle competizioni organizzate dalla Lega Nazionale Professionisti Serie A.
Pubblicato in Cronaca
Il Tar del Lazio ha rigettato l'istanza presentata da Sky per chiedere la sospensione delle sanzioni inflitte dall'Agcm nel gennaio scorso sui Pacchetti Calcio Serie A.
Pubblicato in Cronaca
Venerdì, 19 Aprile 2019 13:48

L'Agenzia delle Entrate scende in campo

Stagione sportiva 2019/2020 nel segno della collaborazione tra Agenzia delle Entrate e Figc.

Pubblicato in Economia e Finanza
Pagina 1 di 2