Quarantadue mila piccoli risparmiatori hanno nelle loro mani parte del destino di Mps.

Oggi 13 dicembre, si terrà l'assemblea della Popolare di Vicenza per votare l'azione di responsabilità contro la passata gestione Zonin

Nonostante il tentativo in extremis di evitare il sacrificio degli obbligazionisti e la nazionalizzazione, come andrà a finire la vicenda MPS? Noi abbiamo un sospetto.
Per quanto le banche sottovalutino i risparmiatori e li ritengano bersaglio prescelto di pratiche commerciali scorrette e truffe, in quanto non all’altezza di comprendere prodotti e dinamiche finanziarie, stavolta non hanno abboccato alla conversione dei loro titoli in azioni, ed infatti hanno disertato la conversione. Su ben oltre 2 miliardi, solo 98 milioni hanno aderito allo scambio del bond subordinato.
Codici è in possesso di alcuni documenti autografi di funzionari della banca che smentiscono clamorosamente la difesa messa in atto dalla Banca Popolare di Vicenza.

Tutto il congegno di ripulitura si basa sui 4.6 mdl di garanzie statali ma a decidere sarà J.P.Morgan. Tradotto noi paghiamo ma non decidiamo e i nostri soldi vengono gestiti da Mediobanca e Jp Morgan, che chiedono commissioni alquanto salate per questa operazione.
Ma siamo proprio il paese dei MICCHI?

codici-dacci-il-5