Stampa questa pagina
Lunedì, 07 Novembre 2016 10:50

Firme false autorizzano investimento ad altissimo rischio per correntista di Veneto Banca

Vota questo articolo
(0 Voti)

Venerdì scorso abbiamo riportato la notizia dell’istruttoria avviata dall’Antitrust su Veneto Banca per accertare le pratiche commerciali scorrette attuate da quest’ultima. Ebbene, un’altra notizia sconcertante delle ultime ore riporta la storia di una correntista della banca succitata, che sarebbe stata vittima di truffa da parte della stessa.

E’ stato aperto un fascicolo da parte del Sostituto Procuratore, in quanto le firme sui documenti che hanno autorizzato un investimento ad altissimo rischio sarebbero false, conferma pervenuta dalla perizia calligrafica. Trenta mila euro svaniti nel nulla a causa delle operazioni finanziarie che non sarebbero state autorizzate dalla correntista.

Codici invita i consumatori vittime di queste pratiche scorrette a contattarci al seguente link: http://codici.org/servizi-bancari.html

Inoltre ricordiamo ai consumatori che Codici sta raccogliendo le adesioni per la azione di classe contro Banca Popolare di Vicenza, quindi invitiamo le persone che siano state vittime di pratiche commerciali scorrette perpetrate da BPV, ad aderire. Qui di sotto il link con tutte le informazioni.

http://codici.org/le-class-action/471-azione-collettiva-contro-banca-popolare-di-vicenza.html

Articoli Correlati