Mercoledì, 11 Gennaio 2017 14:44

Banca Popolare di Vicenza: proposta indecente offrire 9€ ad azione ai soci “azzerati” Codici invita i risparmiatori ad aderire all’azione collettiva

Vota questo articolo
(0 Voti)
La proposta della Banca Popolare di Vicenza di offrire 9 euro ad azione ai soci “azzerati” in cambio della rinuncia ai contenziosi con la banca, non è una proposta accettabile.

L’Associazione CODICI, già promotrice di una azione collettiva contro Banca Popolare di Vicenza in conseguenza delle pratiche commerciali scorrette ed aggressive poste in essere, con le quali ha indotto i consumatori ad acquisire la qualità di socio e/o ad aprire un rapporto di conto corrente bancario al fine di ottenere o mantenere un finanziamento in violazione dell’art. 22 comma 3 bis del Codice del Consumo, ritiene insufficienti tali proposte.

L’unica proposta percorribile è l’intera restituzione delle somme agli ignari e sprovveduti risparmiatori, tratti in inganno dal buon nome della banca.

Non è necessario un indebitamento selvaggio, è sufficiente creare un nuovo titolo obbligazionario a 20 anni, a tasso fisso dell’1% garantito dal fondo interbancario, pari a 60€ ad azione.

La condizione è che il titolo deve essere quotato nel mercato liquido. Tale scelta non solo garantisce il risparmiatore tradito, ma ristabilisce la fiducia nel mercato del risparmio senza incidere sui bilanci bancari.

Una scelta di un’ovvietà tale da sbalordire l’assenza di proposte in questo senso.

Se la Banca ha proposte diverse, le faccia, ma a copertura degli impegni morali che ha assunto verso i suoi risparmiatori.

Qui di seguito i riferimenti per aderire all’azione collettiva: il modulo di adesione scaricabile da questo LINK sotto la sezione "Class Action e azioni legali", mentre i documenti richiesti vanno inviati al seguente indirizzo di posta: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

codici-dacci-il-5