Venerdì, 25 Maggio 2018 10:21

Cosa si intende per "firma digitale"?

Vota questo articolo
(0 Voti)
La firma digitale rappresenta il sostituto (in forma elettronica) della firma che normalmente si appone con la penna, grazie alla quale è possibile rendere valida la sottoscrizione di un documento digitale.
Più precisamente è una procedura che consente di certificare che un documento, inviato o ricevuto per via telematica, sia autentico (vale a dire che il documento digitale è stato realmente sottoscritto da chi lo ha predisposto) ed abbia, dunque, valore legale.
L’efficacia legale della firma digitale deriva dal fatto che, attraverso questo sistema, è possibile verificare che il documento digitale è attribuibile con certezza al soggetto che lo ha generato.
Materialmente la firma digitale è rappresentata da un dispositivo (chiavetta USB o smart card) contenente un certificato digitale che garantisce l’autenticità del documento digitale sottoscritto.
Il certificato digitale non è altro che un codice segreto composto da una doppia chiave di accesso:
    una privata (conosciuta solo dal titolare) che serve a generare la firma da apporre al documento;
    una pubblica (utilizzabile dal ricevente) per verificare l’autenticità della firma.
Così, tutte le volte che intendiamo inviare un documento digitale tramite computer, bisognerà allegare al documento che abbiamo predisposto questo certificato digitale (immaginiamolo come un codice formato da una serie di numeri e lettere) utilizzando la chiavetta USB o la smart card che lo contengono.
Come ottenere la firma digitale - Per entrare in possesso della firma digitale è necessario acquistare il dispositivo da un Ente Certificatore (esempio Aruba, Poste Italiane, ecc.) e fornire i propri dati anagrafici accompagnati da un valido documento d’identità.
L’Ente Certificatore, ricevuto il pagamento e accertata la veridicità dei dati forniti, invierà il dispositivo che contiene la firma digitale. Da quel momento in poi sarà possibile firmare digitalmente tutti i nostri documenti.
Attenzione, la firma digitale non va confusa con il sistema SPID.

Quest’ultimo, come indicato in un precedente articolo, rappresenta un documento d’identità digitale.

Tutt’al più sarà possibile utilizzare la firma digitale per ottenere l’identità digitale (SPID).
codici-dacci-il-5