Lunedì, 02 Luglio 2018 13:24

Spese per adozione: spesa deducibile?

Vota questo articolo
(0 Voti)

Per le spese sostenute per le procedure di adozione di un minore straniero è prevista la deducibilità del 50%

Lo scorso anno io e mio marito abbiamo deciso di adottare un bambino cambogiano di 4 anni. Ci siamo imbattuti nell’iter delle procedure necessarie per ottenere lo status di genitori adottivi, sostenendo ingenti spese, dalla legalizzazione dei documenti ai vari soggiorni all’estero. Ci chiediamo se tali spese possono, anche in parte, essere portate in dichiarazione per ottenere una riduzione a carattere fiscale.

Per le spese sostenute per le procedure di adozione di un minore straniero è prevista la deducibilità del 50%. L’agevolazione è valida anche per i soggetti che, al termine della procedura, non abbiano acquisito lo status di “genitori adottivi”: indipendentemente dall’esito delle procedure, i soggetti possono beneficiare della deduzione.

Requisiti – Le spese devono essere certificate dall’Ente autorizzato incaricato di curare la procedura di adozione. Lo stesso ente rilascerà la certificazione attestante l’ammontare complessivo annuo delle spese sostenute.

Quali spese – Tra le spese rientranti in questa agevolazione rientrano anche quelle riferite:
all’assistenza che gli adottanti hanno ricevuto, alla legalizzazione o alla traduzione dei documenti;
alla richiesta di visti;
ai trasferimenti;
al soggiorno all’estero;
all’eventuale quota associativa nel caso in cui la procedura sia stata curata da enti;
altre spese documentate finalizzate all’adozione del minore.

Ripartizione delle spese tra coniugi – La suddivisione della spesa deducibile è così regolata:
se nella certificazione rilasciata dall’Ente di adozione è indicata la quota di spesa sostenuta da ciascun genitore, la deduzione (50%) si ripartisce tra i genitori;
se la spesa è stata sostenuta da un solo genitore, in quanto l’altro coniuge è a suo carico, la deduzione spetta solo al coniuge che ha sopportato la spesa: in questo caso, quest’ultimo dovrà richiedere all’Ente autorizzato la certificazione dell’intera spesa.

Si ricorda che, per poter fruire di tale beneficio, è necessario conservare tutta la documentazione che attesti le spese sostenute.

Per ulteriori chiarimenti sul tema, si rimanda alla lettura dell’articolo di Fisco Facile Adozione internazionale dei minori: spesa deducibile.

Autore: Federica Muraca

codici-dacci-il-5