Martedì, 23 Ottobre 2018 08:17

Codici sarà parte civile al processo Popolare Vicenza

Vota questo articolo
(0 Voti)
Ci sarà anche l'Associazione Codici al processo per il dissesto della Banca Popolare di Vicenza, che vede imputati il presidente dell'istituto di credito Gianni Zonin e gli ex amministratori Giuseppe Zigliotto, Emanuele Giustini, Andrea Piazzetta, Paolo Marin e Massimiliano Pellegrini, mentre la banca, in liquidazione coatta amministrativa, dovrà rispondere in qualità di responsabile civile.

"Il processo inizierà il prossimo 1 dicembre – dichiara l'avvocato di Codici Marcello Padovani – e la nostra Associazione si costituirà parte civile per ottenere l'accertamento delle responsabilità penali. Non solo. In Tribunale ci batteremo per tutelare i consumatori che sono stati danneggiati. Ci occuperemo anche degli azionisti di Veneto Banca, in attesa che dal Governo arrivino novità sul Fondo Indennizzi, i cui tempi di attuazione al momento risultano incerti".

Fare chiarezza, individuare e punire i responsabili. Sono le parole d'ordine dell'Associazione Codici, pronta alla battaglia anche nei confronti della Consob. "Le faremo causa per omissione di vigilanza – annuncia il Segretario Nazionale di Codici Ivano Giacomelli – ci riferiamo, nello specifico, agli aumenti di capitale negli anni 2014 e 2015, avvenuti sulla base di prospetti informativi che in realtà contenevano elementi non veritieri. È stata la stessa Consob a constatare queste irregolarità, avviando dei procedimenti sanzionatori nei confronti di amministratori e sindaci".

Come detto, il processo per il dissesto della Banca Popolare di Vicenza inizierà il prossimo 1 dicembre. Nel frattempo Codici invita consumatori ed azionisti a fare segnalazioni al numero 06.5571996 o all'indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. . L'Associazione, come sempre, sarà pronta a tutelarli.
codici-dacci-il-5