Mercoledì, 17 Giugno 2020 08:14

Codici: Abi smentita dai fatti, la realtà non è quella raccontata agli Stati generali dell’economia

Vota questo articolo
(0 Voti)

Sarà la cornice suggestiva, sarà l'enfasi data all'evento, fatto sta che non passa giorno senza che qualcuno si affacci agli Stati generali dell'economia per raccontare il suo libro dei sogni.

Peccato, però, che considerazioni, riflessioni e suggerimenti si scontrino poi con la realtà. È il caso dell'intervento di ieri di Abi, che con il Direttore Generale Giovanni Sabatini ha illustrato le sue proposte per il rilancio del Paese.

"Siamo di fronte ad un nuovo capitolo del libro dei sogni – dichiara Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale di Codici – dopo quello scritto dalla task force guidata da Vittorio Colao, ora è la volta di Abi. L'Associazione Bancaria Italiana ha voluto incantare la platea con proposte senza dubbio interessanti. Si parla di accrescere la competitività delle imprese, accelerare la digitalizzazione, favorire la transizione verso un'economia sostenibile, attuare riforme strutturali. Tutto molto bello, peccato però che poi i fatti smentiscano Abi. La realtà con cui si devono confrontare gli italiani, particolarmente difficile in questo periodo emergenziale, è caratterizzata infatti dal comportamento scorretto di molte banche, che non sembrano particolarmente interessate a venire incontro alle esigenze dei risparmiatori, anzi. Continuiamo a ricevere segnalazioni di consumatori che si trovano di fronte ad un muro quando provano a richiedere la sospensione delle rate in scadenza per il mutuo o per un prestito. Nessuna agevolazione nemmeno nel caso di richieste di credito. Invitiamo Abi a verificare il corretto comportamento delle banche, non è il momento dei libri dei sogni, ma di offrire soluzioni concrete per le problematiche che gli italiani sono costretti ad affrontare".

codici-dacci-il-5