Ultimi giorni per aderire all'azione collettiva avviata da Codici nei confronti della Banca Popolare di Bari.

È possibile farlo entro sabato 1° dicembre 2018.

Il modulo è disponibile sul sito internet dell'Associazione e deve essere compilato ed inviato all'indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

L'azione collettiva è stata avviata da Codici per tutelare i risparmiatori ai quali la Banca Popolare di Bari ha proposto un investimento speculativo, senza metterli in guardia dai rischi che avrebbero potuto correre e senza fornirgli adeguati prospetti informativi. Nell'ultimo anno le azioni hanno subito una svalutazione di oltre il 70%, non ci sono compratori ed il valore dei titoli rischia di azzerarsi.

Il modulo di adesione all'azione collettiva è scaricabile al seguente link https://www.spazioconsumatori.tv/images/media/PDF/bpb%20modulo.pdf.

Per maggiori informazioni e chiarimenti ricordiamo che è possibile contattare l'Associazione Codici al numero 06.5571996 oppure all'indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

Pubblicato in Economia e Finanza
C'è tempo fino al 1° dicembre 2018 per aderire all'azione collettiva avviata da Codici nei confronti della Banca Popolare di Bari.
Pubblicato in Economia e Finanza
Un effetto domino preoccupante, con i risparmiatori nel ruolo delle pedine sacrificabili. È quanto sta succedendo nelle Banche Popolari italiane, sempre più nell'occhio del ciclone per una serie di azioni a dir poco spericolate, tutte a favore degli istituti di credito e contro i cittadini.
Pubblicato in Economia e Finanza
È disponibile, sul sito internet dell'Associazione Codici, il modulo di adesione all'azione collettiva nei confronti della Banca Popolare di Bari.
Pubblicato in Economia e Finanza
Ora basta. Codici passa alla linea dura nella vicenda della Banca Popolare di Bari. L'associazione ha deciso di avviare un'azione collettiva nei confronti dell'istituto di credito, che ha messo in difficoltà circa 70mila risparmiatori.
Pubblicato in Economia e Finanza
codici-dacci-il-5