Sempre più padri separati abdicano alla bi-genitorialità perché sfiniti dal “falso condiviso”: vivono una condizione di crisi che li porta a compiere la scelta più estrema 
CODICI torna a chiedere interventi strutturali a livello giudiziario, in modo che non ci siano più genitori destinati all’emergenza abitativa. 

Continua l’impegno di Codici in merito alla campagna “Voglio papà” a tutela dei tantissimi padri separati oggi vittima di decisioni assolutamente sproporzionate da parte della magistratura

Codici da anni si impegna ad aiutare tutti i papà separati che subiscono quotidianamente piccoli grandi soprusi da parte dei tribunali.

La famiglia di nascita si sa, non la si sceglie. Pertanto è dovere della società che la circonda: preservarla se sana, in caso contrario invece, preservare i deboli all’interno di questa compagine, che risultano essere i minori.

La notizia odierna del caso di Tiberio Timperi sostiene quello che riteniamo avvenga, ormai da decenni, nei tribunali italiani in tema di bigenitorialità e tutela della figura paterna.
codici-dacci-il-5

Spazioconsumatori Copyright © 2014. Plurisettimanale informativo registrato presso il tribunale di Roma sez. per la stampa e l'informazione n° 199/2012 del 5/7/2012.
Società proprietaria e Editore CSDC - ONLUS,
via Oderisi da Gubbio, 18, Roma - P.I. 05870441002 
Provider Fastweb Spa e Telecom Italia Spa.
Il logo spazioconsumatori.tv è stato realizzato da Fe.Sta.
Produzione video e contenuti realizzati da Kleis C&C.