"La legge è uguale per tutti, tranne che per i padri separati". È quanto sostiene il Segretario Nazionale di Codici Ivano Giacomelli, che, sulla scia del convegno organizzato dall'Associazione a Frosinone e dedicato al Ddl Pillon, critica il comportamento dei giudici nei casi di divorzio.
Pubblicato in Famiglia
"Il Ddl Pillon viene attaccato dalle associazioni che si vantano di difendere le donne solo perché mina il potere che si sono costruite negli anni". È il duro attacco che il Segretario Nazionale di Codici Ivano Giacomelli ha lanciato ieri da Frosinone, dove si è svolto il convegno organizzato dall'Associazione per discutere del disegno di legge a cui sta lavorando il Governo.
Pubblicato in Famiglia
Bigenitorialità e diritti dei papà come prospettato dal Ddl Pillon.
Pubblicato in Famiglia

Il tema dell'affido condiviso in Italia è una questione di primaria importanza che è ancora lontana dall'essere risolta.

Pubblicato in Famiglia

Per CODICI la colpa è dei Giudici che consapevolmente riducono in povertà i padri

Pubblicato in Famiglia

Nonostante in Italia esista la legge sull’affido condiviso e, in caso di separazione, quindi il figlio debba essere affidato congiuntamente, risulta essere un falso condiviso il fatto che i figli lo siano in pari misura al padre e alla madre. Un elemento che, come confermano i dati del Tribunale di Roma e della Corte d’Appello, è scandaloso: i figli che dovrebbero essere in affido condiviso, effettivamente vengono assegnati alla madre per il 97,2% dei casi.

Pubblicato in Famiglia
Il Tribunale di Trieste ha emesso una sentenza innovativa in materia di affidamento minorile.
Pubblicato in Famiglia
Sulla vicenda di Pescara la corte di Cassazione si scaglia contro l'operato degli assistenti sociali e la decisione di rendere adottabile un bambino.
Pubblicato in Famiglia
Non si fa attendere e lascia basiti la risposta dell'assessore ai servizi sociali del comune di Anzio, Roberta Cafà, alle accuse sporte da una cittadina anziate, su Facebook, sui presunti illeciti degli operatori sociali del Comune, rei di allontanare un minore dal proprio padre per finalità truffaldine.
Pubblicato in Famiglia

Assurdo e sconvolgente il caso di un padre ingiustamente incriminato dell’accusa più infamante per un genitore, dopo che nel 2001, aveva chiesto la separazione e la moglie lo aveva denunciato. Non ha visto la figlia per 13 anni, e solamente dopo 16 anni di attesa è stato assolto con formula piena dall’accusa di aver violentato la figlia minorenne nel 2001

Pubblicato in Famiglia
codici-dacci-il-5