Venerdì, 14 Ottobre 2016 13:34

Amazon: password rubate? Per “proteggere” gli utenti, la società le cambia senza preavviso.

Vota questo articolo
(0 Voti)

 

Come proteggersi?

 Durante lo scorso weekend molti utenti di Amazon hanno ricevuto una strana e-mail da parte dell'azienda che informava di un cambio della loro password. Nessuna spiegazione a riguardo, soltanto questa modifica che gli utenti hanno passivamente subito, ma immediatamente sono sorte le preoccupazioni, e a ragion veduta.


L'azienda ha, infatti, annunciato di aver trovato sul web una lista di indirizzi e-mail e password rubati che, pur non corrispondendo a quelle utilizzate sul celebre portale di commercio elettronico, potrebbero essere le stesse utilizzate per altri servizi online.

Per scongiurare il peggio, dunque, Amazon avrebbe cambiato preventivamente le password dei propri clienti.


Per tutelare al meglio la propria privacy e non correre pericolosi rischi correlati al furto di dati sensibili online, l'Associazione Codici suggerisce alcuni accorgimenti:

  • cambiare innanzitutto la password, nel caso specifico, su Amazon;
  • evitare di utilizzare la stessa password su piattaforme online diverse: posta elettronica, social network, siti di e-commerce, siti di istituti finanziari, per evitare che in caso di furto su uno specifico portale le conseguenze si riversino su più canali, causando ingenti danni;
  • è preferibile avere una doppia autenticazione (sarà necessaria, in questo modo, la conferma tramite un SMS sul cellulare) o una chiave PGP, che permette di cifrare file o dati che potranno essere letti soltanto dal destinatario.

L'Associazione Codici resta a disposizione di tutti i consumatori che volessero segnalare problemi o avessero bisogno di informazioni. Per presentare un reclamo scrivici al seguente indirizzo http://www.codici.org/reclamo-acquisti.html
codici-dacci-il-5