Lunedì, 21 Novembre 2016 11:19

Malpensa, arrestato dipendente di un parcheggio che usava le auto dei viaggiatori: trovate danneggiate e con 890 km in più.

Vota questo articolo
(1 Vota)
E’ della scorsa settimana la notizia di un uomo, che di ritorno da un viaggio, all’atto del ritiro della sua auto da un parcheggio privato vicino all’Aeroporto di Malpensa, ha trovato la sua auto danneggiata e con 890 km in più sul contachilometri. Dalla sua immediata segnalazione sono partiti i controlli dei Carabinieri di Busto Arsizio (VA), che hanno portato all’arresto del dipendente del parcheggio, il quale approfittando dell’assenza prolungata dei proprietari delle auto, che ignari gliele affidavano in buona fede, utilizzava le vetture per trasportare altri viaggiatori.
 
Al giorno d’oggi è consuetudine per i numerosi viaggiatori usufruire dei numerosi parcheggi che popolano l’area circostante gli aeroporti. Tali parcheggi sono molto comodi per tutti quei viaggiatori che hanno la necessità di lasciare custodite le loro auto e avere la certezza di ritrovarle al proprio rientro. Eppure ricevere una sorpresa del genere non è assolutamente divertente per l’ignaro proprietario che si affida con fiducia a questi servizi.
 
"Come abbiamo spesso fatto notare non bisogna mai stupirsi della fantasia con cui i malfattori si applicano per trovare modi sempre innovativi per fregare il prossimo. Perciò una storia come quella appena raccontata deve servirci da esempio per ricordarci di non peccare di ingenuità, quindi prendere sempre precauzioni", afferma Davide Zanon, il Segretario Regionale di Codici Lombardia.
 
La precauzione più importante in questo caso potrebbe essere proprio quella di accertarsi del numero di km delle vostra auto al momento della consegna presso il parcheggio. Come? Semplicemente scattando una foto al vostro contachilometri in modo tale da avere una prova certa da confrontare al vostro rientro.
 
codici-dacci-il-5