Martedì, 12 Marzo 2019 09:00

Proteggere la propria identità online, come scegliere la password

Vota questo articolo
(0 Voti)

Può capitare che in maniera inconsapevole ci esponiamo al rischio del furto dei nostri dati personali, della duplicazione del nostro profilo social, o, nei casi estremi ma molto frequenti dei prelievi non autorizzati con il nostro bancomat e carta di credito.

Questo può accadere se utilizziamo, per esempio, sempre la stessa password, già utilizzata per più account, magari semplice per poterla ricordare meglio. Ma siamo davvero certi che la nostra password è in grado di proteggere i nostri dati e la nostra privacy?

Possiamo mettere alla prova quello che sappiamo e avere degli utili suggerimenti per proteggere i nostri account giocando al Serious Game, un gioco online gratuito e disponibile al link https://www.privacygame.org/. Il gioco è stato ideato dall'Associazione di Consumatori francese UFC-Que Choisir ed è diffuso in Italia da CIE – Consumatori Italiani per l'Europa, membro del BEUC e composto dalle Associazioni dei Consumatori A.E.C.I., Codici e Casa del Consumatore.

Il Serious Game in maniera semplice e ludica, ci aiuta con consigli pratici a proteggere il nostro account dal rischio di hackeraggio e ci dirà cosa fare in caso di usurpazione della nostra identità digitale.

Per partecipare bastano pochi click e in modo semplice e veloce è possibile vedere in pratica cosa potrebbe succedere nella normale routine quotidiana. Con il Serious Game, attraverso una serie di Capitoli, che scandiscono il conto alla rovescia, accompagneremo Sara e Giulio nell'organizzazione del loro matrimonio: il giocatore dovrà districarsi tra azioni all'apparenza semplici da affrontare, ma che nascondono invece tante insidie dal punto di vista della protezione della Privacy.

QUALI ACCORTEZZE PER CREARE UN ACCOUNT ONLINE? CONSIGLI PER SCEGLIERE LA PASSWORD

Usare password diverse a seconda del servizio;

Usare password sufficientemente lunghe: si consigliano dagli 8 ai 12 caratteri;

Usare password con cifre, caratteri speciali, lettere minuscole e maiuscole;

NON salvare la password nel browser (ad esempio, salvataggio automatico delle password per accesso automatico);

NON inviare la password via mail;

Cancellare dalla Posta in arrivo i messaggi di conferma dei siti, sui quali si è creato un account.

Se possibile: scegliere l'accesso con 2 accessi di verifica (ad esempio, mail + sms telefono).

COSA FARE SE CI RUBANO L'IDENTITÀ DIGITALE?

Al contrario di quanto accade nella realtà, nel mondo virtuale nessuna Autorità interviene nell'attribuzione dell'identità digitale: siamo noi stessi a crearla, scegliendo un account personale, una password e una mail di riferimento.

Si parla di usurpazione dell'identità digitale quando una persona usa le informazioni personali di un'altra persona SENZA CONSENSO e CON INTENTI FRAUDOLENTI, per nuocere alla sua reputazione o per sottrarle denaro. I criminali, dopo aver ottenuto le informazioni di base (foto, amici, opinioni, ecc.) possono creare un profilo falso sui social, o un falso blog, o un falso indirizzo mail.

In base ai dati che sono riusciti a raccogliere, possono, per esempio, sottoscrivere un contratto di telefonia, aprire un conto corrente, chiedere un prestito in banca o prelevare denaro.

Alcuni consigli pratici evidenziati dal Serious Game

Riepiloghiamo alcuni utili suggerimenti per muoverci in tranquillità su internet, evitando i rischi più comuni:

MODIFICARE, innanzitutto, le impostazioni sulla privacy sui profili social (hanno come impostazione predefinita che tutte le informazioni pubblicate siano pubbliche);

SUDDIVIDERE I CONTATTI FACEBOOK in diverse categorie, come per esempio famigliari, colleghi, amici, ecc. per decidere più facilmente cosa condividere con chi;

CONTROLLARE I POST in cui si è stati taggati;

NASCONDERE IL PROPRIO PROFILO SOCIAL ai motori di ricerca.

Non resta che approfittare del Serious Game per imparare a rafforzare la nostra privacy in rete e avere utili consigli per prevenire i rischi. Basta andare sul sito internet https://www.privacygame.org/.

codici-dacci-il-5