Una vicenda gravissima, un caso di malasanità che rischia di lasciare danni permanenti o, peggio ancora, di causare una morte.

Un venerdì nero, nerissimo. E non c'entrano gli sconti e la corsa agli acquisti, ma lo sciopero dei medici, che oggi incrociano le braccia per 24 ore.

Umberto I, Gemelli e San Filippo Neri. È il tour degli ospedali di Roma a cui è stato costretto un 18enne, investito da un'auto pirata la settimana scorsa in via Asmara nel quartiere Vescovio.

Uno spettro si aggira per la Sanità del Lazio. Dal prossimo mese ci sarà un nuovo numero unico per prenotare le prestazioni sanitarie.

Invece di incrociare le braccia, i medici farebbero bene a rimboccarsi le maniche. È il giudizio dell'Associazione Codici in merito allo sciopero di 24 ore dei camici bianchi, proclamato per il 9 novembre.

Basta promesse e impegni irrealizzabili. Mentre la Nota di Aggiornamento del Def approda in Aula, l'Associazione Codici lancia un monito al Governo ed a tutte le forze politiche.

codici-dacci-il-5