Carenza di personale, negligenza e macchinari mancanti o non funzionanti. E’ una catena senza fine quella della malasanità in Calabria. L’ultima vittima è una donna incinta al sesto mese di gravidanza di due gemelli, anche loro morti

Carenza di personale, negligenza e macchinari mancanti o non funzionanti. E’ una catena senza fine quella della malasanità in Calabria. Dopo le ultime tre vergognose vicende, CODICI pretende una risposta da parte della Regione

Licenziata dopo che nella clinica psichiatrica in cui lavorava è stata fatta un’ispezione a cui hanno partecipato alcuni deputati del Moviemtno 5Stelle e i sindacalisti del Sicel

 

Ma quale sostenibilità , il PD si assume la responsabilità di far saltare definitivamente il sistema della universalità della sanità pubblica



La ragazza morì tre anni fa per arresto cardiaco all’ospedale di Colleferro. I sanitari sono accusati della falsificazione della cartella clinica e gravi errori medici. Il caso è uno delle centinaia della campagna “Indigniamoci!” promossa dall’Associazione

codici-dacci-il-5