Giovedì, 19 Dicembre 2019 09:53

Il Decreto fiscale incassa l’ok del Senato e diventa Legge

Vota questo articolo
(0 Voti)
Dopo l’ok della Camera il testo del provvedimento normativo è stato approvato anche a Palazzo Madama, divenendo Legge dello Stato.

Tra le misure che riguardano la sanità ci sono lo slittamento al 31 dicembre 2019 della tempistica per la sigla del Patto per la Salute, l’incremento dal 5 al 10% del tetto di spesa per il personale sanitario, la proroga al 2020 per l’invio dei dati al Sistema Tessera sanitaria per la dichiarazione precompilata, l’Iva agevolata per i prodotti per la protezione dell'igiene femminile.

Queste in sintesi le principali misure:

Prodotti per l’igiene femminile

Entrata in vigore a partire dal 1° gennaio 2020 di un'aliquota Iva agevolata al 5% (attualmente è al 20%) sui prodotti per la protezione dell'igiene femminile compostabili o lavabili; coppette mestruali.

Direttori sanitari e amministrativi delle Asl

Rivisto il comma 7 dell’art.3 del Dlgs 502/92 specificando che queste due figure non debbano aver compiuto il sessantacinquesimo anno di età al momento del conferimento dell'incarico.

Tetto di spesa per il personale

Rivisto il tetto fissato dal Decreto Calabria. Per il triennio 2019-2021 è previsto che i limiti di spesa possano essere aumentati annualmente, a livello regionale, passando dal 5 al 10% dell’incremento del Fondo sanitario regionale rispetto all’esercizio precedente. Questo aumento può arrivare al 15% nel caso di Regioni che necessitino oggettivamente di maggiori incrementi di personale, riconosciuti congiuntamente dal Tavolo tecnico per la verifica adempimenti e dal Comitato permanente per la verifica dell'erogazione dei Lea.

Fatturazione elettronica e tessera sanitaria

Nell’attesa dell’identificazione di modalità di fatturazione elettronica per chi eroga prestazioni sanitarie nei confronti di persone fisiche, viene estesa all’anno 2020 la disciplina transitoria prevista per i soggetti che inviano i dati al Sistema Tessera Sanitaria ai fini dell’elaborazione della dichiarazione precompilata.

Il commento del Ministro Speranza

"Tornano centrali dopo molti anni le politiche per la Salute – ha detto il Ministro Roberto Speranza in occasione del via libera del Senato al Decreto fiscale -  l’azione di Governo ha messo al centro i temi che interessano i cittadini: salute, investimenti in sanità, sociale. La stagione dei tagli alla sanità si è definitivamente conclusa. Due miliardi in più per il fondo sanitario con questa Legge di bilancio sono un primo impegno e un investimento di 10 miliardi per la sanità da qui alla fine della legislatura, come annunciato dal premier Conte, è un fatto storico".

codici-dacci-il-5