Mercoledì, 22 Aprile 2020 07:25

Codici: esposti in Procura per indagare sulle stragi nelle Rsa

Vota questo articolo
(0 Voti)

L’associazione Codici ha predisposto una serie di esposti per chiedere che venga fatta chiarezza sulle tante, troppe morti nelle Rsa.



Quella delle strutture per l’assistenza degli anziani è una delle pagine più tristi e al tempo stesso inquietanti di questa emergenza, con molti aspetti che necessitano dell’intervento della magistratura.

“Riteniamo doveroso – dichiara l’avvocato Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale di Codici – l’apertura di un’indagine preliminare per accertare quanto accaduto nelle Rsa dove si sono verificati decine di contagi e di decessi. Abbiamo predisposto una serie di esposti con cui chiediamo alle varie Procure territoriali di accertare, ad esempio, se nelle strutture sono stati rispettati i protocolli e le convenzioni per la cura delle infezioni da Covid-19 e di disporre l’acquisizione delle cartelle cliniche delle persone decedute per accertare le patologie di cui erano affette e le cure apprestate per il Coronavirus. Bisogna fare luce sulla gestione dell’emergenza nelle Rsa, sentendo anche i familiari delle vittime, perché ci sono troppi aspetti poco chiari ed inquietanti”.

Codici è impegnata a fornire assistenza con i propri legali ai familiari degli anziani ospiti delle Rsa. È possibile rivolgersi all’associazione inviando una email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

codici-dacci-il-5