CODICI, Associazione Nazionale a tutela dei Consumatori, ha presentato un esposto alla Consob contro la Banca Popolare di Bari per la vicenda della vendita di azioni della stessa banca a migliaia di correntisti in tutta Italia, i quali hanno investito e si sono trovati in questi ultimi anni, ad avere dei capitali immobilizzati.

Pubblicato in Economia e Finanza

In seguito al deragliamento del treno Torino – Ivrea avvenuto il 23 maggio, l’Associazione CODICI ha avviato un’Azione Collettiva per risarcire i pendolari che erano presenti sul convoglio.

Pubblicato in Trasporti

Il colosso cinese del mercato smartphone Huawei vende prodotti che non contengono le caratteristiche realmente pubblicizzate. All’atto della vendita, in tutti i canali commerciali e pubblicitari, vengono indicate delle caratteristiche tecniche per un quantitativo di memoria interna non disponibile effettivamente.

Pubblicato in Telefonia

Se l’avviso di accertamento non viene impugnato, entro 30 giorni ha efficacia esecutiva
Codici segnala casi in cui le somme non sono dovute e valuta un esposto alla procura per il reato di tentativo di estorsione

Pubblicato in Acqua
Lo scorso 19 settembre, una bambina di 12 anni è deceduta presso l'ospedale Giovanni XXIII di Bari a causa di una ipertermia maligna seguita ad un intervento di riduzione di una frattura al femore.
Pubblicato in Sanità
Giovedì, 15 Settembre 2016 10:43

Usura bancaria, Codici presenta esposto

Depositato stamane dall’Avv. Vincenzo Maltese, segretario dell’associazione Codici Trapani, presso la Procura della Repubblica di Marsala, l’esposto per chiedere che si proceda con l’avvio del processo e il riconoscimento dell’associazione Codici Sicilia – Antiusura Antiracket, quale parte offesa in un procedimento che vede indagati l’ex direttore di Banca Nuova, Francesco Maiolini con altre tre persone per usura bancaria.
Pubblicato in Legalità

Roma, 30 giugno 2015 – Arriva da Villaricca, in provincia di Napoli, il nuovo caso di contraffazione alimentare. I carabinieri hanno scoperto un laboratorio illegale che produceva prosciutti utilizzando carne proveniente dalla Polonia spacciati come Parma DOP. La truffa era gestita da due uomini, entrambi denunciati per frode alimentare, attività abusiva di vendita all'ingrosso di cibi alimentari e violazione del regolamento sanitario ed amministrativo. I militari hanno sequestrato anche i locali dove i prosciutti venivano disossati ed etichettati con falsi marchi per poi essere immessi sul mercato.

Pubblicato in Alimentare



Centinaia di persone hanno versato soldi a un fantomatico impresario. Pronta la denuncia dell’Associazione alla procura di Milano e la richiesta di ammissione come parte civile

Pubblicato in Legalità
codici-dacci-il-5

Spazioconsumatori Copyright © 2014. Plurisettimanale informativo registrato presso il tribunale di Roma sez. per la stampa e l'informazione n° 199/2012 del 5/7/2012.
Società proprietaria e Editore CSDC - ONLUS,
via Oderisi da Gubbio, 18, Roma - P.I. 05870441002 
Provider Fastweb Spa e Telecom Italia Spa.
Il logo spazioconsumatori.tv è stato realizzato da Fe.Sta.
Produzione video e contenuti realizzati da Kleis C&C.