Venerdì, 12 Luglio 2019 12:40

Codici: i consumatori vincono contro gli operatori nelle bollette a 28 giorni

Vota questo articolo
(0 Voti)

Il Consiglio di Stato ha messo la parola fine alla vicenda della bolletta a 28 giorni.

Questa mattina è arrivata l'attesa sentenza, con cui viene respinto il ricorso presentato da Vodafone, Wind 3 e Fastweb, mentre a breve sarà la volta di Tim.

"L'attesa è stata lunga – dichiara il Segretario Nazionale di Codici Ivano Giacomelli – parliamo di una vicenda iniziata nel dicembre 2017, quando l'Agcom stabilì che gli operatori dovevano restituire i giorni sottratti con la nuova tariffa a 28 giorni. Una scorrettezza che abbiamo contestato fin da subito e che viene ora riconosciuta come tale dal Consiglio di Stato"

"Siamo soddisfatti per questa sentenza – afferma l'Avvocato di Codici Antonella Votta – finalmente gli operatori dovranno adeguarsi a quanto disposto dall'Agcom. È importante, però, sottolineare che non ci sarà una restituzione di soldi. Si parla di giorni erosi, tra l'altro relativi al periodo che va dal 23 giugno 2017 alla primavera 2018, con una media di due giorni al mese per un totale che può arrivare a quasi tre settimane. Questi giorni dovranno essere restituiti in bolletta, che sarà dunque ridotta. Invitiamo quindi i consumatori a prestare la massima attenzione ed a fare attentamente le proprie valutazioni sia quando riceveranno le prossime bollette sia quando saranno contattati dalle compagnie, che si sono già attivate per offrire servizi gratuiti sostitutivi".

È importante ricordare che la vicenda riguarda gli utenti della rete fissa, il periodo in questione va dal 23 giugno 2017 all'aprile 2018, si attendono disposizioni dall'Agcom per chi ha cambiato operatore. Per maggiori informazioni è possibile contattare lo Sportello Nazionale all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

codici-dacci-il-5