La Commissione Europea, l'Antitrust ed ora anche l'Enac. La questione del mancato riconoscimento dei rimborsi segna un altro punto a favore dei consumatori, rafforzando la campagna avviata dalle associazioni Codici ed Aeci "Voucher? No, grazie!".

Pubblicato in Trasporti
Prima le penali per chi chiedeva di annullare il viaggio preoccupato dal Coronavirus.


Ora l’impossibilità di prendere un volo, magari per tornare a causa, a causa della cancellazione dovuta all’emergenza, di cui si sono accorte anche le compagnie aeree. Il problema è che i diritti dei passeggeri continuano ad essere ignorati ed è per questo che l’associazione Codici lancia un avvertimento alle società, schierandosi dalla parte dei consumatori, pronta a fornire assistenza in caso di difficoltà con prenotazioni e rimborsi.

Rispettare i diritti dei passeggeri

“La situazione – dichiara l’avvocato Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale di Codici – è in continua evoluzione, per quanto riguarda i voli in senso negativo. Stiamo registrando un comportamento ostruzionistico da parte di alcune compagnie aeree. I diritti dei passeggeri devono essere rispettati e chi non lo fa sarà segnalato a Enac e Agcm”. 

Rimborso e riprotezione

“A seguito della cancellazione delle tratte aeree in Italia disposta da diverse compagnie, tra cui Ryanair e Wizzair – afferma l’avvocato Stefano Gallotta, Responsabile del settore Trasporti e Turismo di Codici – spetta al passeggero il diritto di scegliere tra rimborso o riprotezione su altro volo. Nel caso in cui i viaggiatori abbiano acquistato biglietti di andata e ritorno con compagnie diverse e sia stata cancellata solo una delle due tratte, anche quella che resta attiva dovrà essere annullata con diritto al rimborso o alla riprotezione e con la risoluzione per impossibilità sopravvenuta ai sensi dell'articolo 1463 del Codice Civile. Abbiamo ricevuto segnalazioni di comportamenti ostruzionistici da parte di alcuni vettori aerei. Ci auguriamo che in un momento di grave emergenza come questo, i viaggiatori non trovino alcuna difficoltà nell'ottenere l'immediato riconoscimento dei propri diritti”.

Info e assistenza

I passeggeri che necessitano di assistenza per la cancellazione del volo e la richiesta di rimborso possono contattare l’associazione Codici al numero 06.55.71.996 oppure all'indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

Pubblicato in Trasporti
Confermata la sentenza del Tar che annulla l’aumento di traffico aereo nell’area di Colognola
Pubblicato in Trasporti
codici-dacci-il-5