Sono centinaia le segnalazioni ricevute dallo Sportello dell’associazione Codici in merito ai disservizi su Eleven Sports, la piattaforma streaming balzata agli onori della cronaca per i recenti blackout nella trasmissione delle partite di calcio e pallavolo dei campionati di Serie C e Superlega.


Anche ieri, in occasione del turno infrasettimanale di Lega Pro, si sono registrati problemi. “Gli utenti sono giustamente infuriati – afferma Stefano Gallotta, avvocato di Codici – anche perché il prezzo dell’abbonamento è aumentato e la qualità del servizio non giustifica assolutamente questi rincari. Dopo le proteste dei consumatori, Eleven Sports è corsa ai ripari, mettendo a disposizione degli abbonati al campionato di Serie C anche la piattaforma streaming MyCujoo, senza costi aggiuntivi".

"Peccato che anche sulla piattaforma di 'scorta' - aggiunge Gallotta - si sono registrati problemi. Inoltre, MyCujoo offre meno opzioni per la visualizzazione in tv, dove è richiesto un dispositivo specifico, il cui costo si aggira sui 30 euro. Tutto questo non è stato spiegato ai consumatori ed in questi casi il Codice del Consumo parla di omissioni informative o informazioni ingannevoli. Nelle ultime ore l’azienda ha denunciato di essere stata vittima di un attacco hacker. Non ci interessano le cause del disservizio, quello che conta è la tutela del consumatore ed Eleven Sports su questo si sta dimostrando a dir poco carente”.

“Quella di Eleven Sports – aggiunge Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale di Codici – ci sembra la classica toppa che è peggio del buco. Anche per questo abbiamo deciso di inviare una diffida alla società, affinché risolva in maniera seria e concreta una situazione non più sostenibile. Lo ripetiamo in maniera chiara e forte: i consumatori devono essere non solo rimborsati, ma anche risarciti per i danni subiti”.

L’associazione Codici ha avviato un’azione per tutelare gli abbonati Eleven Sports. L’adesione è gratuita e la richiesta, come detto, è rimborso e risarcimento danni. Per unirsi all’iniziativa è possibile scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. , telefonare allo 06.55.30.18.08 oppure compilare il mandato (scarica qui), seguendo le indicazioni per l’invio.

Pubblicato in Cronaca

Prima il rinvio della partenza senza preavviso, poi la cancellazione del volo, quindi l'acquisto di un altro biglietto per poter tornare finalmente a casa, con circa 23 ore di ritardo.

Pubblicato in Trasporti
L'associazione Codici interviene sulla notizia dell'accordo globale raggiunto tra Volkswagen e le organizzazioni dei consumatori sulla questione dei risarcimenti per il dieselgate.
Pubblicato in Trasporti
Storie di ordinaria ingiustizia per chi viaggia in aereo.

Pubblicato in Trasporti
Il comportamento scorretto di Costa nei confronti dei turisti continua nelle aule di giustizia.

Pubblicato in Trasporti

Casa produttrice, rivenditore e concessionaria: tutti condannati.

Pubblicato in Cronaca
Una vera odissea quella vissuta da un gruppo di turisti della crociera “Dalla sabbia ai cieli” con la Costa Diadema. Una vacanza da incubo, su cui è intervenuta l'associazione Codici, al lavoro con i suoi esperti per ottenere il risarcimento.
Pubblicato in Trasporti
Inizio anno difficile per molti viaggiatori. Il 14 gennaio è stata una giornata di disagi per tanti passeggeri a causa dello sciopero di 4 ore del personale Enav.
Pubblicato in Trasporti
Un settore in espansione, che offre tanti vantaggi ma che presenta anche tanti, troppi rischi per i consumatori.

Pubblicato in Cronaca

Detto, fatto. Come annunciato nei giorni scorsi, l'Associazione Codici ha inviato a Costa le lettere con la richiesta di risarcimento per i consumatori che hanno preso parte alla sfortunata crociera nel Mediterraneo Orientale a bordo della nave Victoria.

Pubblicato in Trasporti
Pagina 1 di 5
codici-dacci-il-5