E se pagassimo la luce degli altri?

Vota questo articolo
(0 Voti)
Leggete il contatore della luce? Sapete perlomeno dov’é? Siete sicuri che sia il vostro?

 

Se é installato in uno spazio condominiale e non in casa, fate un controllo.

Solo leggendo il contatore, cosa che in pochi fanno, potrete verificare che é il vostro.

Questo, ovviamente, se il visualizzatore del contatore é leggibile.

Ma, anche con il display leggibile, la verifica é spesso impossibile perché il POD – cioè il codice alfanumerico che identifica univocamente la vostra utenza – non é il numero riportato sulla bolletta. E questo perché, una volta installato, se ne sono dimenticati.

E’ quindi possibile che paghiate la luce di altri.

Quando cambiate fornitore, vi chiedono il POD ma nessuno verifica che il contatore sia il vostro.

Secondo l’Autorità dell’energia, é il POD a identificare l’utenza ma il criterio é del tutto opinabile.

Non succede per il gas dove la bolletta deve riportare il numero di matricola del contatore.